SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il sindaco di Assisi invita Barack Obama e pensa a candidare la città al nobel per la pace

1' di lettura
1731

Barack Obama

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci comunica di aver inviato, qualche giorno fa, una nota autografa all'Ambasciatore Americano in Italia, John R. Phillips, auspicando che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama possa, nel quadro della sua visita europea visitare i luoghi di San Francesco.

Il presidente Obama, nobel per la pace, sarà in Italia in primavera e il 27 marzo è previsto l'incontro a Roma con Papa Francesco.
Anche se le problematiche di una visita presidenziale sono molto rigide e complesse, come comprensibile, sarebbe un gesto simbolico di valore universale in un luogo come Assisi, universalmente riconosciuto terra del dialogo e della reciproca comprensione, che ha ispirato il primo Papa della storia che ha preso come nome quello di Francesco. Peraltro il riconoscere nell'altro sempre e comunque un valore e una dignità (uno dei segni del francescanesimo) è assonante con alcune azioni del presidente degli Stati Uniti (come la riforma sanitaria).
Il sindaco Claudio Ricci ha, comunque, auspicato che la città di Assisi possa in questa, o in prossime occasioni anche negli Stati Uniti d'America, incontrare il presidente Barack Obama per rappresentare la gratitudine della città di San Francesco per l'impegno degli Stati Uniti nel dialogo fra popoli e anche fra Israele e Palestina (dopo la visita in Assisi di Shimon Peres è atteso, nel 2014, anche Abu Mazen entrambi cittadini onorari di Assisi per la Pace).
Assisi è, anche, impegnata nel prospettare per la città il premio Nobel per la pace.



Barack Obama

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2014 alle 00:56 sul giornale del 22 gennaio 2014 - 1731 letture