Difesa punto nascita, un cittadino: ''Basta fuggire in altri ospedali''

Punto nascita 1' di lettura 01/02/2014 - “Il punto nascita di Assisi deve rimanere”. Così si legge su Vivere Assisi, ma per far sì che tutto ciò non finisca, c’è la necessità che i nostri politici locali e comprensoriali di maggioranza e opposizione, che ripetono da anni le stesse cose, si uniscano verso un’unica direzione a far sì che la popolazione sia stimolata, con assemblee pubbliche, e tramite gli organi di informazione, per ritornare a far nascere i propri figli ad Assisi, dove si trova in tutto il personale, professionalità, umanità e gioia nel fare il proprio lavoro.

Dobbiamo avere tutti il coraggio di affidarsi, e non fuggire in altri ospedali facendo così morire il nostro.
Siamo noi cittadini, che uniti, dobbiamo dare un forte segno di appartenenza alla nostra amata città di Francesco, e assecondare le giovani famiglie a far nascere i propri figli ad Assisi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2014 alle 03:17 sul giornale del 01 febbraio 2014 - 1009 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, assisi, punto nascita, francesco calderini, ospedale assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/XQO





logoEV
logoEV
logoEV