Un 'Premio dignità' e una corona d'alloro per ricordare la tragedia delle Foibe

Premio dignita' Zandel 1' di lettura 28/02/2014 - E' stato conferito in mattinata (nella foto), presso la sala della Conciliazione del Comune, il premio dignità Giuliano Dalmata 2014 a Diego Zandel (noto scrittore di rilievo nazionale e figlio di esuli fiumani) nel quadro delle celebrazioni della giornata del Ricordo della tragedia delle Foibe.

Alla cerimonia erano presenti il Sindaco Claudio Ricci e il vice presidente del Consiglio Comunale Daniele Martellini.
La mattinata, a cui sono stati invitati numerosi studenti delle scuole, è stata organizzata dall'ufficio UNESCO Nazioni Unite (responsabile Adriano Cioci) ed è risultata molto utile per sensibilizzare i giovani ai valori della reciproca compressione e del dialogo per edificare la dignità di ogni persona.
Per le sue attività, e per la la storia personale, l'Amministrazione Comunale ha conferito un "diploma di gratitudine" a Raffaella Panella.
Nel pomeriggio, invece, è stata deposta a Santa Maria degli Angeli una corona d'alloro presso l'insegna che delimita la via intitolata dal Comune di Assisi (unico comune italiano ad averlo fatto) ai martiri degli eccidi perpetrati, per motivi etnici e politici, ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia.
Alla cerimonia (foto in allegato) ha partecipato l'Assessore alla P.I. ed alle Politiche Giovanili, Francesco Mignani, alla presenza di Giovanni Stelli, della Società di Studi Fiumani, di Franco Papetti, Vice-presidente dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e dello scrittore Diego Zandel, che questa mattina ha ricevuto dal Sindaco di Assisi, Claudio Ricci, il Premio "Dignità Giuliano-Dalmata nel mondo".








Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2014 alle 02:53 sul giornale del 28 febbraio 2014 - 648 letture

In questo articolo si parla di foibe, assisi, giorno del ricordo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Zc0





logoEV
logoEV
logoEV