SEI IN > VIVERE ASSISI > CULTURA
comunicato stampa

Elevazioni spirituali in musica per il tempo di Quaresima

1' di lettura
583

Basilica inferiore San Francesco d'Assisi

Sabato pomeriggio, 22 marzo, si è tenuto il secondo dei tre appuntamenti delle elevazioni spirituali alla Basilica Inferiore di Assisi, con la presenza della Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.

In programma una successione di brani gregoriani dedicati alla Madonna (antifone, responsori, offertori, sequenze, inni), un unicum senza soluzione di continuità. Dunque non un concerto nell’accezione comune ma un’immersione nel canto-preghiera.
Sfugge pertanto all’ascoltatore presente la valutazione del singolo brano... mentre il tutto unito l’ha coinvolto (elevato) nella preghiera alla Vergine.
Gli otto ammirabili esecutori e il direttore Franz Karl Prassl (insegnante di canto gregoriano presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra, eccellente cantore solista) entrati fra il pubblico cantando e disponendosi ad arco sull’ultimo gradino di fronte all’altare, ai lati del quale erano state accese delle candele per evidenziare la particolarita dell’elevazione spirituale in atto, hanno proseguito il canto alternando tutti e soli con presenze di discanti e bordoni in una semplicità e naturalezza vocale stupefacente nei melismi dei vari generi gregoriani, dal sillabico al fiorito.
Un canto che si armonizzava meravigliosamente nell’architettura romanica della basilica: le decorazioni geometriche si univano nello slancio dell’arsi all’arcata soprastante arrotondando la frase musicale nell’apice della pietra di volta fino alla conclusione riposo della tesi alla base della stessa arcata. Canto, immagine, architettura.
Il folto pubblico ha rivolto infine un caloroso lungo applauso di gratitudine.



Basilica inferiore San Francesco d'Assisi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2014 alle 02:31 sul giornale del 24 marzo 2014 - 583 letture