Il Pincio riparte dai ricordi più cari alla città

2' di lettura 26/03/2014 - Portano i nomi di personaggi assisiati che hanno fatto la storia della città le nuove “strade” del Pincio di Assisi, che domenica pomeriggio ha spalancato le porte accogliendo tanti cittadini che hanno preso parte all’inaugurazione del parco cittadino, rimesso a nuovo grazie al lavoro dell’associazione Quelli del Bronx.

L’associazione, guidata da Roberto Sciamanna e dalla vice Felicita Tedesco, hanno vinto il bando di gara per la gestione del parco Regina Margherita, effettuando lavori di ripulitura, manutenzione e mappatura, con l’introduzione di una sorta di “viabilità” attraverso il posizionamento di cartelli che danno un nome ai sentieri del parco, ciascuno dedicato a uno o più personaggi della storia della città, dal Moretto ai fratelli Luigi e Trento Brizi.
Il parco ha accolto e guidato i visitatori alla riscoperta del cuore verde di Assisi. Tra questi anche il sindaco insieme ad assessori e consiglieri comunali di bandiere diverse.
“Speriamo che questo lavoro possa proseguire con una collaborazione fra amministrazione comunale, associazione e cittadini”, ha auspicato il sindaco Ricci, sottolineando che “il parco Regina Margherita fa parte, storicamente, dell’identità culturale più autentica degli assisani. Generazioni - ha osservato - sono cresciute in questo luogo, fabbrica di ricordi che, da oggi, continua un ruolo importante per le famiglie, gli eventi programmabili e gli ospiti turisti”.
Nel corso dell’inaugurazione l’associazione ha spiegato che il progetto per la riqualificazione dell’area non si ferma qui ma si svilupperà attraverso la rivalutazione sociale del parco, la sua valorizzazione come spazio disponibile per proposte culturali e turistiche e, infine, un’ulteriore riqualificazione e ripristino ambientale. Nel corso della partecipata manifestazione di domenica sono stati inoltre raccolti fondi per acquistare giochi per bambini da installare nel parco nel prossimo futuro.

Nelle foto:
alcuni momenti dell’inaugurazione (foto Flavia Pagliochini)








Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2014 alle 03:25 sul giornale del 26 marzo 2014 - 1507 letture

In questo articolo si parla di cronaca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1t5





logoEV
logoEV