Bastia Umbra: il rispetto per le donne si impara fin da piccoli

Mimosa, festa della donna, donne 1' di lettura 28/03/2014 - Quest'anno, per i giovani studenti dell’istituto comprensivo Bastia 1, l'8 marzo ha avuto un valore speciale, diverso. Dopo un 2013 segnato dal terribile record di violenze sulle donne ed omicidi, un 2014 che già sembra dover ripetere gli stessi numeri, occorreva una riflessione. Occorre ripartire da zero insieme ai bambini.

E' fin da piccoli che la famiglia, la scuola, la società, devono farsi promotori di una educazione al rispetto, alle pari opportunità, alla solidarietà.
Per questo la rete delle Donne antiviolenza di Bastia ha indetto un concorso intitolato "Le donne della mia vita" che consisteva in un mostra fotografica delle donne più care e significative, corredate da un breve pensiero. L'Istituto comprensivo Bastia 1, sempre attento alle problematiche attuali, ha aderito con entusiasmo al progetto.
L'8 marzo, in occasione di questa ricorrenza, è stata allestita una mostra presso il teatro Esperia dove sono state premiate le foto vincitrici presentate da Aresu Brenda, Gabor Elena Raluca e Sbraletta Giorgia della Secondaria di primo grado. Della primaria Umberto Fifi è stata premiata Federica Curti.

dall’Istituto comprensivo Bastia 1
Dirigenza scolastica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2014 alle 15:00 sul giornale del 29 marzo 2014 - 453 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, donne, 8 marzo, violenza sulle donne, bastia umbra, istituto comprensivo bastia 1

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/1zV