Da Assisi ad Umbertide per rubare gasolio in una cava: arrestato

Carabinieri 1' di lettura 01/04/2014 - Un albanese di 45 anni, residente ad Assisi, è stato messo agli arresti domiciliari dai carabinieri per il furto di 50 litri di gasolio da una macchina operatrice all'interno di una cava a Umbertide.

I fatti risalgono a domenica sera. Verso le 21.00 circa una persona, dopo aver notato un furgone sospetto all'interno di una cava a Umbertide in località Scannata, ha chiamato il 112. Sul posto è stata inviata immediatamente una pattuglia della locale stazione che, al suo arrivo, ha rinvenuto un furgone bianco chiuso a chiave. Effettuando un sopralluogo, i militari hanno scoperto che il tappo del serbatoio di una macchina operatrice era stato forzato e che erano già state riempite alcune taniche di gasolio (per circa 50 litri). Evidentemente il ladro, accortosi dell'arrivo dei carabinieri, era stato costretto a fuggire nei boschi circostanti.
Sul posto sono intervenuti anche alcuni carabinieri in borghese, sempre della stazione di Umbertide, che si sono appostati nei pressi. Dopo alcuni minuti i militari hanno notato un uomo uscire dal bosco ed avvicinarsi al furgone. Bloccato ed ammanettato, il presunto ladro è risultato essere un cittadino albanese di 45 anni residente ad Assisi.
Il furgone, sequestrato, è risultato intestato ad una società del Lazio per conto della quale l'arrestato svolge mansioni di autista. Al suo interno erano già pronte altre taniche da 20 litri ciascuna. In attesa dell'udienza di convalida l'arrestato è stato portato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. (Adnkronos).






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2014 alle 03:38 sul giornale del 01 aprile 2014 - 907 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Raffaele Aristei