Bastia Umbra: dopo gli scontri il rammarico di Ansideri, ''Un gesto vergognoso''

Stefano Ansideri 1' di lettura 07/04/2014 - “Ci sono episodi che nessuno vorrebbe si verificassero mai, tantomeno il Sindaco di una Città. Ho assistito all’incontro Bastia - Foligno domenica, in compagnia di Nando Mismetti, primo cittadino di Foligno, il quale ha subito accettato l’invito ad essere con me sugli spalti per quella che doveva essere una domenica di festa. Evidentemente lo stesso spirito di amicizia non animava chi ha compiuto un gesto a dir poco vergognoso, mettendo a rischio la vita di un uomo, e la serenità di due intere collettività.

In queste ore tutti auspichiamo che le cose si risolvano in modo positivo per la vittima dell’atto violento perpetrato e che le Forze dell’Ordine possano identificare il responsabile o i responsabili dell’accaduto. Nessuna scusa può esistere per un atto che non trova ragione di essere in una società civile e che offusca l’essenza dello Sport ed i sacrifici che tanti atleti e sostenitori ogni giorno fanno.
A nome della intera comunità bastiola esprimo solidarietà alla Città di Foligno e sono vicino, insieme alla giunta ed al consiglio comunale, a chi in queste ore sta soffrendo a causa del gesto di uno stolto, per ora anonimo; non mancheremo di fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per porre rimedio a quanto tristemente accaduto”.

da Stefano Ansideri
Sindaco di Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2014 alle 13:08 sul giornale del 08 aprile 2014 - 572 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sport, stefano ansideri, bastia umbra, comune di bastia umbra, stadio comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/19B