Resta gravissimo il tifoso ferito dopo la partita Bastia-Foligno

Ospedale Perugia Santa Maria della Misericordia 1' di lettura 08/04/2014 - Restano gravi le condizioni del tifoso ricoverato nel Reparto di Rianimazione da domenica notte, dopo il lungo intervento chirurgico alla testa, eseguito dai medici della S.C. di Neurochirurgia del S. Maria della Misericordia. La vittima è un 47enne originario di Foligno.

Come da programma, è stata eseguita una Tac cerebrale, sul paziente rimasto gravemente ferito dopo gli scontri tra tifosi al termine della partita Bastia-Foligno. Gli esiti della Tac sono stati esaminati questa mattina dai neurochirurghi Dr Vittoria e Castrioto. “E’ stato evidenziato un edema importante, nella zona del cervello danneggiato dal corpo contundente – è stato il commento del Dr. Corrado Castrioto, responsabile della Neurochirurgia -, edema che continueremo assieme ai colleghi della Rianimazione a monitorato nei prossimi giorni, ripetendo gli accertamenti radiologici”.
Stando sempre alle indicazioni dei sanitari, in contatto con l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia, la prognosi resta riservata e potrebbe anche slittare l’ipotesi di procedere ad un primo tentativo di verifica dei parametri vitali dell’uomo senza l’impiego dei macchinari di rianimazione, attualmente utilizzati.
Al momento viene anche esclusa qualsiasi possibilità di sottoporre il paziente a domande sulle modalità dell’accaduto, per risalire agli autori del grave fatto.

dall’Azienda ospedaliera di Perugia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2014 alle 16:25 sul giornale del 09 aprile 2014 - 948 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sport, perugia, foligno, bastia umbra, azienda ospedaliera perugia, stadio comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2ey