Suggestiva Via Crucis nella Basilica di Santa Chiara ad Assisi

2' di lettura 12/04/2014 - Domenica prossima, 13 aprile, si celebra la Domenica delle Palme, un singolare momento di meditazione sarà proposto nella Basilica di Santa Chiara ad Assisi alle ore 16,00. La Via Crucis commentata dai testi che Giovanni Paolo II propose presso il Colosseo, a Roma, per la Pasqua dell’anno 2000.

Le stazioni della Via Crucis saranno arricchite da un ulteriore elemento di meditazione cioè dalle strofe del “Miserere” di Gregorio Allegri. Un brano famoso anche a causa della leggenda nata intorno alla composizione e alla sua esecuzione. Si tratta senza dubbio dell’opera più famosa del musicista e cantore della Cappella Sistina Gregorio Allegri, che la compose intorno al 1630 per la “liturgia delle tenebre” della Settimana Santa, da cantarsi proprio nella Cappella Sistina. Questo “Miserere” divenne in breve famosissimo tanto che, la leggenda narra, che i papi ne proibirono la diffusione della partitura sotto pena di scomunica. Almeno fino un certo tempo, si pensava che solo due copie della partitura fossero uscite dalla Sistina: una copia inviata al re del Portogallo Leopoldo I e l’altra al padre Giovanni Battista Martini. Ma le partiture erano scritte senza gli abbellimenti, come era d’uso, quegli abbellimenti che avevano però decretato il successo del brano, tanto che questo, eseguito pedissequamente come era scritto, sembrava una composizione diversa da quel Miserere così famoso ed apprezzato. Wolfgang Amadeus Mozart dopo averlo ascoltato, affascinato dalla bellezza di quella musica, lo aveva trascritto a memoria quando quattordicenne nel 1770 si era recato a Roma. I componenti dell’Insieme Vocale Commedia Harmonica e il loro “mastrocantore” Umberto Rinaldi sempre attenti a ricercare e proporre pagine della tradizione polifonica classica, pur celebri, ma difficilmente ascoltabili nelle sale da concerto, ci faranno ascoltare questo brano emozionante e suggestivo nella versione più conosciuta oggi: perché di fatto non ci è pervenuto il manoscritto originale della partitura, pur non mancando fonti di tradizione, conservate presso la Bibloteca Apostolica Vaticana o perfino presso la British Library, databili dal XVIII secolo in poi.
Saranno presenti all’evento S.E. Mons. Domenico Sorrentino, Vescovo di Assisi e il Sindaco della città serafica Claudio Ricci, che parteciperanno anche alla lettura delle meditazioni insieme ad un gruppo di lettrici di Assisi suore e laiche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2014 alle 03:16 sul giornale del 12 aprile 2014 - 1015 letture

In questo articolo si parla di cultura, via crucis, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2ti