Aggredisce un uomo con la motosega: paura a Santa Maria degli Angeli

Carabinieri generica 17/04/2014 - Assaltò un bar del centro storico di Assisi distruggendo l’arredo esterno a colpi di motosega. E sempre con una motosega, fortunatamente spenta, nei giorni scorsi avrebbe ferito un uomo, finito in ospedale con un taglio al collo. Autore dell’incredibile gesto è un giardiniere cinquantenne, originario della Sardegna ma da tempo residente ad Assisi.

A riportare la notizia, nell’edizione di giovedì, sono il Corriere dell’Umbria e La Nazione.

L’aggressione non è che il brutto epilogo di una lite nata in un bar di Santa Maria degli Angeli, dove un banale diverbio, alimentato dai fumi dell’alcol assunto dai litiganti, sembrerebbe essere finito con una scena degna di un film dell’orrore. Un uomo che impugna la motosega - per fortuna spenta - e ferisce uno dei litiganti, un cliente del bar, che finisce in ospedale con un taglio al collo. Una dinamica da pelle d’oca e dalle conseguenze terrificanti se il pericoloso strumento, trasformatosi in arma improvvisata, fosse stato acceso.
Il ferito è stato trasportato all’ospedale dove i medici hanno giudicato la ferita al collo guaribile in ventidue giorni. La prognosi stilata dai medici consentirà ai carabinieri di Assisi, ai comandi del maggiore Marco Sivori, di procedere d’ufficio anche in assenza di denuncia.
Nel 2012 il giardiniere fu arrestato dopo aver minacciato di morte due commercianti di Assisi con roncola e forbici da giardino, dando seguito alle minacce distruggendo a colpi di motosega l’arredo esterno di un bar di piazza del Comune. Allora l’accusa fu di minaccia aggravata, porto di strumenti atti ad oggendere e danneggiamento aggravato. L’arresto fu determiinato





Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2014 alle 00:23 sul giornale del 17 aprile 2014 - 2041 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, assisi, sara caponi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2In