Assisi, invasione di pellegrini da ogni parte del mondo (Fotogallery)

Turisti ad Assisi 3' di lettura 28/04/2014 - “Non si vedeva così tanta gente da almeno vent'anni”. E’ quanto affermano commercianti e residenti ad Assisi, che negli ultimi giorni è stata inaspettatamente invasa da migliaia di pellegrini provenienti da ogni parte del mondo come tappa sulla strada per Roma, dove ieri si è svolta la storica messa di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

E' stato un afflusso ininterrotto di donne e uomini, che si sono sottoposti a file lunghissime per arrivare con auto e pullman ad Assisi e per entrare nella Basilica di San Francesco.
''Ad Assisi la vigilia, a Roma la festa'', ha commentato il direttore della Sala stampa del Sacro convento, padre Enzo Fortunato, secondo il quale ''la presenza di pellegrini ad Assisi negli ultimi giorni e' stata di gran lunga superiore ai giorni del Giubileo e alle visite dei Papi nella città di San Francesco. I pellegrini hanno capito bene e voluto sottolineare il forte legame di Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II con San Francesco e con Papa Francesco, giunto qui il 4 ottobre scorso, festa del Patrono d'Italia''.
Secondo i dati forniti dal comando dei vigili urbani alla comunità francescana del Sacro convento, negli ultimi giorni sono giunti ad Assisi 1.200 autobus, 400 al giorno, mentre per il Giubileo si arrivò a 200: il 70% sono provenienti dalla Polonia, il 20% da ogni parte d'Italia, il 10% da altre nazioni europee. A questi numeri vanno aggiunte le centinaia di auto che hanno riempito tutti i parcheggi della città serafica.
Nella Basilica di San Francesco i pellegrini hanno potuto assistere a funzioni religiose - che si sono succedute senza soluzione di continuità - confessarsi e raccogliersi in preghiera davanti alla tomba di San Francesco.
Il sindaco: ''Accoglienza impeccabile''
L’evento religioso, commenta il sindaco della città Claudio Ricci, “ha portato ad Assisi un flusso eccezionale che, a memoria visiva, è paragonabile solo ai grandi flussi per il Giubileo del 2000”.
Nonostante lo straordinario e inaspettato afflusso, Ricci sottolinea che l’amministrazione comunale “ha potuto personalmente riscontrare, raccogliendo le espressioni di tanti turisti e pellegrini, l'ottima accoglienza assicurata da tutti coloro che, ad Assisi, S. Maria e territorio, lavorano nei servizi legati al turismo, commercio e operatori a cui va il nostro ampio grazie per il lavoro straordinario e di grande qualità svolto. Un grazie particolare a tutte le forze dell'ordine, al comando e a tutti vigili urbani di Assisi (che hanno svolto una lavoro mirabile), alle famiglie francescane e alle istituzioni religiose che hanno accolto un flusso enorme di persone (che continuerà anche nei prossimi giorni) con la consueta "sensibilità francescana.
Insieme - conclude - continueremo ad avere il privilegio e la responsabilità di essere al servizio per l'accoglienza e rappresentare i valori e l'immagine di Assisi: un grazie sentito a tutti”.



Fotogallery:
l’invasione di turisti e pellegrini ad Assisi (foto Flavia Pagliochini e Stefano Berti)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2014 alle 03:34 sul giornale del 28 aprile 2014 - 993 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, redazione, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3aT