Calendimaggio: il sindaco 'fa baldoria' in taverna insieme ai Partaioli

Claudio Ricci e partaioli 1' di lettura 01/05/2014 - Neanche la pioggia frena lo "spirito di Calendimaggio", in occasione delle tradizionali cene propiziatorie (Parte De Sopra e De Sotto), legate ad un "unica e meravigliosa" creatività culturale: un rito autentico di un medio evo ancora vivente nella storia di Assisi (e candidato a patrimonio mondiale UNESCO beni immateriali).

Centinaia di ragazzi e ragazze, persone, famiglie hanno dato inizio alla Festa che, nei prossimi giorni, si svilupperà (8/9/10 maggio, il culmine) fra scene di parte (ricostruzioni medievali), cortei (di giorno e di notte) e la sfida canora dei cori raggiungendo livelli di perfezione culturale autentica che, parlando di Calendimaggio, ha fatto fare citazioni, ad illustri personalità, del tipo "profumo di Medio Evo".
Complimenti a tutti che insieme, con ricerche storiche, culturali e produzioni creative (durante un anno intero di lavoro), state dando vita ad una grande Festa di incontro, anche gioioso, e reciproca comprensione
Nella foto:
il sindaco (in primo piano) con i giovani della Parte De Sopra, De Sotto e della Taverna del Calendimaggio

da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2014 alle 16:00 sul giornale del 03 maggio 2014 - 1348 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudio ricci, calendimaggio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3mk