Cannara: associazioni cittadine schierate con Tersilio Andreoli

Tersilio Andreoli 05/05/2014 - All’approssimarsi delle elezioni comunali del 25 maggio, le associazioni cittadine “OpenCannara” e “Cannara Oltre” si schierano a fianco del candidato sindaco Tersilio Andreoli, sostenuto dalla lista “Dignità e Futuro”.


“Cannara Oltre ha ravvisato la necessità di aderire ad un progetto unitario per Cannara, indipendentemente dall’orientamento politico delle persone e delle forze politiche che sostengono la candidatura di Tersilio Androli”. Con queste parole Angelo Santegidi, portavoce dell’associazione Cannara Oltre ed ex consigliere comunale di Cannara, interviene nel dibattito politico spiegando i motivi che hanno spinto la sua associazione ad appoggiare Tersilio Andreoli.
“Abbiamo preso atto – continua Santegidi – della negativa situazione economica e organizzativa del Comune di Cannara ed abbiamo deciso di costruire una coalizione capace di affrontare i gravi problemi, ormai noti alla stragrande maggioranza dei cittadini”. “Riteniamo la nostra presenza – conclude Santegidi – utile per portare un valore aggiunto alla coalizione, attraverso le nostre idee e i nostri progetti”. Anche l’associazione OpenCannara, gruppo di giovani costituito alcuni mesi prima delle elezioni, sceglie di sostenere la lista Dignità e Futuro.

“Insieme ai giovani – afferma Alessandro Baldacci, coordinatore OpenCannara e candidato nella lista dei consiglieri – bisogna far ripartire questo paese, principalmente dal lavoro. Il programma che abbiamo presentato è ricco di tante nostre idee e progetti utili alla cittadinanza”. Molto forte è stato infatti il contributo propositivo mediante la formulazione di punti programmatici originati nelle assemblee OpenCannara e poi divenuti programma elettorale dell’intera coalizione scaricabile nel sito www.tersiliosindaco.it. Alessandro Baldacci è intervenuto anche sottolineando l’importanza della cultura nella politica del comune di Cannara: “un volano per lo sviluppo economico del nostro territorio”. E’ essenziale inoltre – conclude Baldacci – riaprire la biblioteca nel centro storico per far si che vi sia, nel nostro paese, anche un luogo di aggregazione alternativo ai bar, dove si possa crescere attraverso la pianificazione di eventi culturali e scambio di idee.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2014 alle 03:50 sul giornale del 05 maggio 2014 - 921 letture

In questo articolo si parla di redazione, cannara, elezioni comunali cannara 2014, tersilio andreoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/3wN