Valzer delle alleanze, la replica di Almaviva: ''Ognuno guardi in casa propria''

Walter Almaviva 20/05/2014 - Che a polemizzare con Claudio Ricci sul suo posizionamento politico in vista delle prossime elezioni regionali sia Giorgio Bartolini, che ancora si lecca le ferite riportate nello scontro diretto alle ultime consultazioni amministrative, non fa più quasi effetto.

Che sia Leonardo Paoletti a parlare di "spostamento a sinistra" di Claudio Ricci, con la sua lista civica "Per l'Umbria Popolare", fa invece sorridere. Sia Bartolini (oggi coordinatore comunale di Forza Italia) che Paoletti (ora carrista in Forza Italia), accusano Ricci di incoerenza, per avere egli scelto la via della serena concordia, anche se questa deve ricercarsi tra uomini di diversi partiti, ma tutti interessati al ripristino di una politica di servizio. E parlano di una sua smania di protagonismo alla base del suo movente politico.
Quanto sarebbe meglio che qualcuno guardasse in casa propria, a proposito di incoerenze politiche e ideali, e di opportunismo: per Giorgio Bartolini, dalla antica "Lista del Piano" (1969) alle più moderne formazioni ed ai più recenti posizionamenti (non escluso un patteggiamento, finito male, con la Lega Nord) che lo hanno portato alla débâcle personale.
Per Leonardo Paoletti, che parla di guado, che conosce bene, perché tante volte lo ha attraversato in consiglio comunale, e ancora lo attraversa senza provare alcun turbamento.

da Walter Almaviva
Consigliere comunale Assisi Popolare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2014 alle 03:29 sul giornale del 20 maggio 2014 - 717 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, walter almaviva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4t8