Cannara: Giovanna Petrini respinge le accuse, ''Ecco la verità dei fatti''

giovanna petrini sindaco di cannara 23/05/2014 - Premesso che pare hobby praticato da molti leggere i miei post su Facebook, non posso fare a meno di inviare alcune precisazioni rispetto a comunicati di redivivi "interessati" alle sorti di Cannara.

La sottoscritta a differenza di altri riemersi da un prolungato oblio ed evidentemente poco avvezzi a frequentare Cannara se non in occasione della Festa della Cipolla, tra l'altro criticando la cena di rappresentanza che si tiene in tale occasione ma "imbucandosi" in essa in tutti i modi possibili, non vanta alcunché, elenca una serie di fatti oggettivi.
Ci vuole il "coraggio" della mancanza di argomenti per dire che il Museo di Cannara è abbandonato a se stesso: infatti con l'ingresso di Cannara nella rete regionale Terre e Musei (deliberato dalla mia amministrazione) il Museo è entrato nel circuito regionale e si sta rivelando una delle mete più gettonate vedi la recente giornata dedicata alla Capitale europea della Cultura e la Giornata internazionale dei Musei dedicata alle famiglie, oltre ad aver recuperato in maniera straordinaria una struttura ormai diventata un rudere.
Sorprende che si definisca in stato di abbandono l'Archivio Storico, che di certo vista l'unicità dei documenti in esso custoditi, non può essere aperto al pubblico come un supermarket, ma fruibile a studiosi e appassionati, inoltre viste le eccellenti condizioni della struttura, la Soprintendenza archivistica ha autorizzato qualche tempo fa, la restituzione a Cannara anche dei documenti custoditi presso l'archivio di Stato di Perugia.
Per quanto riguarda l'ostello, forse colui che si firma sindaco prima di essere eventualmente eletto dai cittadini, ignora che esiste una convenzione in fase di scadenza; se negli ultimi nove mesi la struttura è in stato di abbbandono, si rivolga a chi in questi mesi si è occupato di gestire l'amministrazione comunale.
Gli impianti fotovoltaici realizzati, se la matematica non è un'opinione, sono ben cinque, finanziati anche con le risorse di un bando regionale e nel primo anno di esercizio hanno portato nelle casse del Comune ben 90.000 €. Se c'è stato un furto e nessuno ha posto rimedio l'ex Andreoli non trova di meglio che incolpare me!
Per quanto riguarda il bilancio di previsione il termine per l'approvazione nell'anno 2013 era stato stabilito dal Ministro dell'Interno al 30 novembre, il Comune di Cannara, anche grazie a qualche suo attuale "tirapiedi" è stato commissariato il 1 ottobre controlli anche nella sola Umbria quanti sono stati i Comuni ad approvare il bilancio nel mese di novembre!
L'avanzo è avanzo altro non devo dire, anche se l'obiettivo di un ente pubblico di norma è il pareggio di bilancio. Per quanto attiene i debiti fuori bilancio, frutto di un periodo assai particolare vissuto dall'amministrazione comunale, sono citati nel Tuel all'art. 191 per dire che alcune tipologie sono sanabili attraverso la votazionde del consiglio comunale e così è stato fatto.
Sui crediti da riscuotere invito a leggere ad esempio l'intervista rilasciata alcuni giorni fa dal vicesindaco di Assisi in cui lamentava il fatto di dover avere da Umbracque circa 700.000 euro di canoni, quindi non mi pare che dipenda dall'"immobilismo" del Comune di Cannara; sulla nettezza urbana fino a settembre eravamo quasi al 65% di raccolta differenziata a marzo a stento al 51%, ora se si vuole imputare a me anche le bollette (tra l'altro mi dicono SBAGLIATE per quanto riguarda le attività commerciali e produttive) in arrivo in questi giorni, allora stiamo sprofondando nel ridicolo puro.
Questo è il fango gettato su di me, intanto io, a differenza di chi è entrato nella storia, sono stata eletta per due volte consecutive attraverso l'elezione diretta del sindaco, e non dal voto del consiglio comunale come accadeva venti o trenta anni fa ed ho sempre risposto con la mia faccia senza mai portare avanti un solo interesse personale e questa è la normalità!
Sulle motivazioni della candidatura di alcune persone nella lista che tanto si affanna a smentire illazioni(!) stendo un velo pietoso, visto giro delle sette chiese di alcuni, alla disperata ricerca di una lista in cui candidarsi, o gli intenti proclamati dal candidato che andava cercando alleanze per poi potersi "riprendere" il PD: mi pare che è venuta fuori tutt'altra cosa!

da Giovanna Petrini
Ex sindaco Comune di Cannara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2014 alle 03:30 sul giornale del 23 maggio 2014 - 957 letture

In questo articolo si parla di politica, cannara, giovanna petrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4HO