Tasse, Fioroni: ''Assisi la quarta città più tassata dell'Umbria''

Emidio Fioroni 31/05/2014 - I cittadini di Assisi devono sapere che il proprio Comune è uno dei più tassati dell’Umbria, tant’è che è uscita una graduatoria del CNA UMBRIA, che mette in risalto le città più tartassate negli ultimi quattro anni 2009 – 2013 mettendo Assisi al quarto posto. I contribuenti di Assisi affrontano la bellezza di 649 € pro capite di tasse annue.

Per quanto riguarda l’IMU, Assisi è addirittura al secondo posto con 378 €. pro capite, mentre per la tassa dei rifiuti ottiene un ottimo piazzamento al terzo posto. Per l’anno 2014 ci apprestiamo a pagare la prima rata della TARI (Tassa sui rifiuti) entro il 31/05/2014, la quale è notevolmente aumentata, mettendo in crisi i contribuenti, considerando l’aumento che varia dal 15% – 30% circa e la riduzione delle rate rispetto all’anno precedente, da tre a due.
A breve ci troveremo a pagare anche una nuova tassa, la TASI, meglio conosciuta come IMU, ma a differenza di essa la pagheremo anche sulla prima casa, sulle pertinenze, sulle aree fabbricabili esistenti e su quelle individuate nel nuovo Piano Regolatore di recente approvazione. Ma di chi è il merito di tutti questi primati? Di chi è la mente diabolica che ha approvato queste tariffe, penalizzando i cittadini, che oltre ad avere le rendite catastali alte, devono sopportare anche il massimo delle tariffe?
E’ ora che il Sindaco Ricci o “Detto Fatto”, getti la maschera, ed abbia il coraggio di ammettere di non essere riuscito a mantenere nessuna delle promesse fatte ai suoi elettori, durante l’ultima campagna elettorale del 2011, anzichè nascondersi dietro ai dati del turismo, visto che non applicando la tassa di soggiorno non garantisce introiti per le casse comunali, infatti i servizi per i turisti, senza una minima tassa di soggiorno, gravano interamente sulla nostre tasche! Tutti stiamo vedendo un Sindaco super-attivo e onnipresente per la sua campagna elettorale del 2015 alla Regione, lo vediamo girovagare per oratori, feste paesane (fortunatamente mangia poco!), compleanni, anniversari, appuntamenti sportivi, ricorrenze ed incontri di qualunque colore politico, basta che portino voti per i suoi fini personali.
Detto questo mi domando, con tutti questi impegni quando il nostro sindaco ascolta i cittadini per risolvere i loro problemi? Di notte? O di notte dorme sul suo Ipad? Certamente sta lasciando un Comune allo sbando, ed i Consiglieri che lo seguono non hanno ancora capito che li sta usando per i suoi scopi personali?! Con tutti questi aumenti con che coraggio sostengono di non aver apportato aumenti alla tassazione?

da Emidio Fioroni
Gruppo consiliare lista Bartolini




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2014 alle 03:17 sul giornale del 31 maggio 2014 - 600 letture

In questo articolo si parla di politica, lista bartolini, emidio fioroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/47I