Il sangue delle donne raccontato da Alvaro Fiorucci al Nun di Assisi

Alvaro Fiorucci - Il sangue delle donne 1' di lettura 17/07/2014 - E’ in programma al Nun di Assisi per giovedì prossimo, 24 luglio, alle 17.30, la presentazione del nuovo volume del giornalista Alvaro Fiorucci “Il sangue delle donne - Cronache di femminicidi in Umbria”, edito da Morlacchi.

Alla presentazione, oltre all’autore, parteciperanno il pubblico ministero Manuela Comodi, l’assessore del Comune di Assisi Francesco Mignani e il consigliere comunale Claudia Travicelli, nella veste di presidente della terza commissione consiliare.
L’iniziativa è promossa dalla Città di Assisi, dalla fondazione Perugiassisi2019 e dalla libreria Musica&Libri di Bastia Umbra con la collaborazione di molte associazioni locali: punto di ascolto Comune di Assisi, Aucc, Avis, Punto rosa, Cesvol, Assicity, Centro pace, Eirene, Orizzonti onlus, Eugorisma, Ritmi, circolo culturale sardo “Andrea Parodi” e associazione Ginestrelle.
Il volume di Fiorucci, già giornalista di “Paese sera” e attuale caporedattore del TgR dell’Umbria, narra e riscrive alcune delle più tremende vicende che hanno per protagoniste donne accoltellate, strangolate, sparate, bruciate, fatte scomparire. In trent'anni, in Umbria, almeno sessanta donne sono state uccise da uomini, animati dallo stesso movente: affermare il proprio totale possesso sulla vittima. Fino alle estreme conseguenze. Possesso come distorto senso di gelosia, degenerazione psichiatrica, o sfruttamento attraverso prostituzione e droga.
Le storie sono riunite insieme da un unico filo conduttore, la violenza di genere, non solo narrata ma analizzata dal punto di vista sociologico per andare oltre la mera cronaca, per conoscere e capire.
Allegata locandina dell’iniziativa.







Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2014 alle 15:17 sul giornale del 18 luglio 2014 - 1246 letture

In questo articolo si parla di attualità, donne, assisi, sara caponi, violenza sulle donne, alvaro fiorucci, violenza di genere, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/7l0