Assisi si prepara alla Festa del Perdono

Porziuncola della basilica di Santa Maria degli Angeli 4' di lettura 30/07/2014 - “Fratelli miei, voglio portarvi tutti in paradiso”. E’ con questo intento che San Francesco di Assisi, nel lontano 1216, chiese e ottenne presso il Pontefice il dono dell’Indulgenza. Una tradizione che si rinnova, come ogni anno, in occasione della Festa del Perdono che sarà celebrata venerdì 1 e sabato 2 agosto a Santa Maria degli Angeli.

Una tradizione che dura otto secoli
Grazie al Poverello d’Assisi, la Porziuncola, la piccola chiesetta dedicata a S. Maria degli Angeli, da circa otto secoli rappresenta per ciascun fedele in Cristo una «porta» per la vita eterna.
Nel 1216, infatti, Francesco, in questo luogo per lui già tanto significativo e caro, dove ebbe la chiarezza della propria vocazione, vide il principio del nascente Ordine dei Frati Minori con il dono dei primi “fratelli”, ricevette alla vita consacrata la giovane Chiara d’Assisi (esattamente 800 anni fa), e si svolsero i primi capitoli generali dei Frati.
Ebbene, proprio nella chiesa che più amava, Francesco chiese ed ottenne dal Signore il più grande dei doni: il suo Perdono. Non solo per se ma per tutti quanti ne avessero fatta richiesta con cuore contrito e pentiti dei peccati commessi.
L’approvazione della Madre Chiesa, nella persona del pastore e Pontefice Onorio III, suggellò e riconobbe la verità della concessione divina, permettendo a Francesco di darne gioioso annuncio a tutti i fedeli convenuti, come è illustrato sulla pala di Prete Ilario all’interno della stessa Porziuncola, con le parole «Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso!».
Nacque, così, il «Perdono di Assisi» che vide convergere verso la chiesetta un fiume di pellegrini sempre maggiore, al punto di suggerire la costruzione di una basilica adatta ad accoglierli: quella che oggi è la Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli che custodisce al suo interno, quasi fosse uno scrigno, la piccola Porziuncola. Attualmente alla Porziuncola è possibile, secondo le solite condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica, recita del Credo, del Padre Nostro e di una preghiera secondo l’intenzione del Santo Padre), lucrare quotidianamente l’indulgenza plenaria per sé o per i propri defunti. In particolare questa possibilità è estesa, dal mezzogiorno del 1 agosto a tutta la giornata del 2 agosto, a tutte le chiese francescane e a tutte le parrocchie sparse per il mondo. E questo perché potesse realizzarsi il sogno di Francesco d’Assisi di dare proprio a tutti la possibilità di varcare la soglia del Paradiso.
Un solo gesto di fede può molto. Un solo gesto di fede fa spostare le montagne – è la promessa del Signore! Un solo gesto di fede porta frutto per secoli. Ce lo ha insegnato Francesco d’Assisi, quando ha avuto o, meglio, la fiducia – di rivolgersi al Signore dicendo: “Ti prego che tutti coloro che, pentiti e confessati, verranno a visitare questa chiesa, ottengano ampio e generoso perdono, con una completa remissione di tutte le colpe”.
Il calendario delle celebrazioni
1 Agosto
Ore 11.00
Celebrazione di Apertura del Perdono (celebra frate Michael Perry, ministro generale dei frati minori)
Ore 14:30
Liturgia penitenziale dei pellegrini d'Abruzzo; primi Vespri della Solennità; pellegrinaggio della diocesi di Assisi (presiede il vescovo della diocesi di Assisi mons. Domenico Sorrentino, con la presenza delle autorità civili di Assisi)
Ore 17:00
Conferenza “Per lo tuo amore” con Enzo Bianchi presso il Teatro delle Stuoie (Domus Pacis di Assisi)
Ore 21:30
Veglia di preghiera con processione aux flambeaux
2 Agosto
Ore 11:00
Solenne celebrazione eucaristica con supplica alla Madonna degli Angeli e canto dei pellegrini d'Abruzzo (presiede la liturgia mons. Domenico Sorrentino)
Ore 15:00
Arrivo della 34esima Marcia Francescana dal tema “Cento per uno”. Più di 1000 giovani pellegrini - provenienti da ogni regione d’Italia e dall’estero - passeranno come un luminoso e sorridente fiume attraverso la Porziuncola meta del loro lungo cammino. Potrete seguire l’evento giorno per giorno (a partire dal 25 luglio) su www.assisiofm.it.
Per godere della Solennità fino in fondo, i frati minori dell’Umbria invitano inoltre a partecipare ai Secondi Vespri della Solennità (ore 19:30) e al Santo Rosario con processione aux flambeaux (ore 21:15) al termine del quale la Basilica rimarrà aperta fino alle 23:30 per la preghiera silenziosa: una bella occasione per dire “grazie” al Signore per la sua misericordia.
Misericordia che sarà possibile incontrare e ricevere concretamente attraverso il sacramento della Riconciliazione, per cui saranno a disposizione per le intere due giornate della Solennità molti più confessori del solito. Tutti i fedeli sono invitati ad accostarsi a questo dono di grazia che il Signore offre attraverso i sacramenti e l’Indulgenza plenaria. Per saperne di più su storia, significato e condizioni dell’Indulgenza della Porziuncola, visitate la pagina http://www.porziuncola.org/il-perdono-della-porziuncola-15-1.html.
Orari delle celebrazioni eucastiche 1 Agosto:
Ore 07:00 / 09:00 / 11:00 / 15:30 / 17:00 / 18:00
Orari delle celebrazioni eucaristiche 2 Agosto:
Ore 07:00 / 08:00/ 09:00 / 10:00/ 11:00 / 17:00 / 18:00







Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2014 alle 12:54 sul giornale del 31 luglio 2014 - 1236 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, santa maria degli angeli, Raffaele Aristei, perdono di assisi, festa del perdono, porziuncola, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7Ww