Spaccio di marijuana al tavolo di un bar angelano: bloccato pusher

Polizia generico 2' di lettura 03/09/2014 - E’ stato sorpreso dalla polizia a vendere marijuana a due ragazzi del posto alla luce del sole, seduto al tavolino di un bar di Santa Maria degli Angeli. Per questo un noto spacciatore della zona, residente a Bastia Umbra con obbligo di dimora per estorsione, è stato fermato e denunciato dagli agenti del commissariato di Assisi ai comandi del commissario capo Francesca Di Luca.

Già segnalato come luogo di spaccio, nei giorni scorsi il bar ha ricevuto la visita degli agenti dell’ufficio anticrimine coordinato dall’ispettore Valter Stoppini. Durante il controllo, gli agenti hanno notato, seduti attorno a un tavolino, un gruppo di ragazzi, uno dei quali, alla vista dei poliziotti, mostrava nervosismo nel tentativo di occultare ciò che aveva in mano.
Immediatamente controllato, il giovane ha consegnato spontaneamente un involucro di cellophane contenente della marijuana.
Nel frattempo, un altro dei ragazzi tentava di liberarsi dagli stupefacenti facendo cadere a terra una busta trasparente, prontamente raccolta dagli agenti che hanno rinvenuto al suo interno sette involucri di marijuana sufficienti per 21 dosi. Il confezionamento era lo stesso di quella consegnata spontaneamente dall’amico.
Vent’anni appena - T.X. le iniziali, nato a Napoli ma albanese di origine, residente a Bastia Umbra e già noto alle forze dell’ordine per estorsione aggravata e spaccio di stupefacenti - il giovane pusher ha dato in escandescenze in preda alla collera. Un colpo di testa che gli è costato una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale, la terza, che si aggiunge alle precedenti.
Ad aggravare la situazione, l’aver violato l’obbligo di dimora, disposto dal tribunale di Spoleto lo scorso febbraio, che consentiva il solo spostamento per recarsi ad Assisi dove svolge il lavoro di pubblica utilità presso la Croce Rossa Italiana.
Per il possesso di stupefacenti, il giovane è stato segnalato come assuntore all’autorità giudiziaria.
Per lui, ora, l’obbligo di dimora potrebbe trasformarsi in arresti domiciliari.





Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2014 alle 18:44 sul giornale del 04 settembre 2014 - 1462 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, marijuana, spaccio, assisi, sara caponi, santa maria degli angeli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9g8