Centrodestra, si riaccende lo scontro. Paoletti: ''Freddii si arrampica sugli specchi''

Leonardo Paoletti 2' di lettura 19/09/2014 - Dopo l'articolo del Consigliere Rino Freddii, con il quale attaccava me e rivendicava un ruolo da primario per sé e per il suo gruppo nel centrodestra Assisano, avevo deciso di non pubblicare alcuna risposta tanto erano piene di assurdità e di inesattezze le sue parole.

Ma visto il perdurare, attraverso vari mezzi di comunicazione (facebook) attraverso i quali continua a proporre questa fantasiosa posizione, ho deciso di scrivere poche righe che riassumessero l'attuale situazione, raccontandovi una simpatica storie.
Ricordate il cartone animato di gatto Silvestro? Bene, il consigliere Rino Freddii della civica per l'Umbria Popolare, fa sentire il rumore delle sue unghie mentre prova ad arrampicarsi sugli specchi senza riuscirvi, dando un immagine di sé piuttosto comica, addirittura ridicola.
È a dir poco paradossale che lo stesso provi (con le affermazioni fatte nell'articolo di qualche settimana fa) solo a pensare di rappresentare il centro destra in Assisi, forse non lo ricorda ma nelle precedenti elezioni comunali di Perugia, il suo capo Ricci ha appoggiato la campagna elettorale dell'ex Sindaco Boccali, Partito Democratico, schierandosi apertamente contro Romizi Forza Italia e la sua coalizione.
Pertanto oggi non può certo pretendere di rappresentare in Assisi quelle forze di centro destra, che in altre sedi ha osteggiato cercando di danneggiarle. Caro gatto Silvestro, non mistificare la realtà: gli elettori sono molto più attenti di quello che immagini, mi spiace che abbiate dei problemi d'identità causati dal vostro capo, che per i propri comodi elettorali vi ha messo in grave imbarazzo politico.
Può non piacerti, ma oggi in Assisi l'unico partito che rappresenta il centro destra è Forza Italia, all'interno del quale esiste un coordinatore Giorgio Bartolini e un Consigliere Comunale Leonardo Paoletti.
Quello che sorprende, caro Freddii, non è certo il mio passaggio in Forza Italia che rappresenta una scelta coerente, ma la vostra decisione di non decidere una collocazione d'appartenenza, pensando così di pescare in tutte le direzioni per raggiungere una poco probabile affermazione alle prossime elezioni Regionali. Infine, sulla vicenda dei due assessori ex PDL degradati da Ricci, resto sconcertato che nessuno dei consiglieri, che tu dici essere di centro destra, abbia promosso una difesa, probabilmente all'interno del vostro gruppo esistono grandi problemi e non piccole divergenze come tu affermi.
Forse la realtà è che proprio qualcuno di voi ha spinto affinché i due assessori venissero degradati? Caro gatto Silvestro ritira le unghie perché la tua è un’impresa senza speranza, disperata grazie anche all'attenzione che oggi la gente presta a questi giochetti politici che non piacciono e anzi indispettiscono coloro che oggi si trovano a fare i conti con i problemi veri. Mi sembra che Titti anche questa volta ti sia sfuggita dalle grinfie, forse è il caso di desistere.

   

da Leonardo Paoletti
Consigliere comunale Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2014 alle 23:58 sul giornale del 20 settembre 2014 - 896 letture

In questo articolo si parla di politica, leonardo paoletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/9Zp