Zona est di Assisi, petizione e proposte nelle mani del sindaco

Assisi panorama zona est Ivancich 1' di lettura 24/09/2014 - Saranno consegnate oggi, mercoledì 24 settembre, direttamente nelle mani del sindaco di Assisi, le firme provenienti dalla petizione popolare con la quale si chiede il ripristino dei container per il conferimento del verde, nella zona Ivancich di Assisi. I rappresentanti del comitato, dopo oltre trecento firme raccolte, presenteranno al primo cittadino tutta una serie di problematiche che riguardano la zona Est della città.

Appare quasi una litania, tante le volte che queste considerazioni sono state fatte. Il quartiere sembra sempre più un dormitorio. Senza servizi essenziali; pubblici, sportivi e ricreativi con la questione del cantiere della frana in sospeso, una viabilità precaria, l'assenza di marciapiedi e di poca illuminazione, il quartiere sopravvive con difficoltà. Occorre una maggiore presenza pubblica, sia in termini di forze dell'ordine, di pulizia delle strade, sia come momenti di aggregazione. È un territorio, dove la pazienza dei cittadini, si spinge sino a ripulire le vie le forazze e il verde pubblico.
Questa è gente che è convinta delle difficoltà del momento ed ha capito che l'intervento ( sia pur lodevole) del personale dei lavori pubblici non basta e allora fa da se. Queste le ragioni per cui i container, tolti senza preavviso, vanno ripristinati.
La volontà politica, anche per il quartiere Ivancich, deve indirizzarsi, verso l'attuazione del programma amministrativo, la Piscina da riqualificare, i marciapiedi da realizzare, il regime delle acque da monitorare.
Alla zona Est, è ora di cominciare a dare e non a togliere.
I rappresentanti del comitato ringraziano il Dott. Geologo Sergio Brunacci per essersi speso in in prima persona, a favore dei problemi del quartiere Ivancich.

da Francesco Mignani, Davide Sensi, Roberto Passeri





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2014 alle 01:04 sul giornale del 24 settembre 2014 - 710 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/99F