Gestire i rifiuti Raee: scuole di Assisi in prima linea per sensibilizzazione

Rifiuti elettrici Raee 3' di lettura 05/11/2014 - I ragazzi delle classi quarte e quinte elementari di Assisi hanno partecipato al Progetto RAEE@scuola, un programma nazionale di comunicazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei RAEE, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

Il progetto RAEE@scuola, promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE), con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, a cura di Ancitel Energia e Ambiente, coinvolge 50 comuni su tutto il territorio nazionale.
L’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, prevede non solo una campagna di informazione sui RAEE, ma anche un’attività sperimentale di micro raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici all’interno degli istituti scolastici. I bambini e gli insegnanti sono invitati a portare da casa i propri “piccoli RAEE” (PAED, la tipologia di RAEE più difficilmente intercettabile) che verranno raccolti in appositi contenitori posizionati all’interno delle scuole; i RAEE verranno poi ritirati dagli addetti del servizio igiene urbana, che si occuperanno della gestione trasportandoli al centro di raccolta comunale. Testimonial d’eccezione del progetto è uno dei personaggi del mondo dello spettacolo più amato da grandi e bambini: Baz, il comico della trasmissione Colorado, entrato recentemente fra i dieci personaggi con più fan su Facebook. Oltre apparire su tutto il materiale informativo che verrà distribuito alle scuole, Baz ha già realizzato tre filmati a sostegno dell’iniziativa, visibili sul sito del progetto (www.raeescuola.it) o tramite Youtube.
“Essere uno dei Comuni Italiani protagonisti dell’edizione 2014 e’ per la nostra città una grande opportunità: si tratta di un’iniziativa virtuosa, dalla quale mi aspetto un ottimo risultato complessivo”, ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione di Assisi, Serena Morosi. “ Il progetto – ha spiegato l’Assessore- e’ importante ed innovativo dal punto di vista didattico: inaugura infatti un nuovo capitolo nella differenziazione dei rifiuti, pratica a cui i ragazzi delle nostre scuole sono abituati principalmente per carta, plastica e vetro”.
L’iniziativa è stata encomiata anche dall’Assessore all’ambiente Moreno Fortini, per il quale la partecipazione di Assisi a RAEE@scuola “ci permette di sottolineare che uno dei compiti fondamentali della Scuola è proprio di insegnare a discernere tra ciò che è utile e ciò che è necessario, o comunque importante in sé. Non basta che l'alunno accumuli informazioni: è indispensabile perciò che la Scuola lo educhi all'arte della sintesi tra i diversi saperi e modi di conoscere, per conferire a queste informazioni un significato.
Spetta al docente e, prima di lui, ai genitori, avviare le dinamiche personali e comunitarie che possono sviluppare questo Le attività, che si protrarranno per tre settimane, avranno inizio il giorno 4 novembre 2014 e termineranno il giorno 22 novembre 2014. Il giorno dell’avvio delle attività alle ore 10.00 si terrà una conferenza stampa, presso l’Auditorium di Santa Maria degli Angeli.
L’iniziativa verrà realizzata con il patrocinio della Città di Assisi (Assessorati all'Ambiente e alla Scuola), e si avvale della collaborazione dell'azienda Ecocave.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2014 alle 03:49 sul giornale del 05 novembre 2014 - 447 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aa4o