Ospedale di Assisi, risonanza magnetica a rischio: cittadini lanciano l'allarme

Ospedale Assisi 1' di lettura 13/11/2014 - Ancora una volta l’ospedale di Assisi rischia di vedersi impoverito. Stavolta non si tratta del punto nascita, ormai chiuso nonostante il ricorso al Tar depositato in questi giorni dall’amministrazione comunale, ma del servizio di risonanza magnetica mobile, che potrebbe dimezzare la sua presenza ad Assisi con pesanti ripercussioni sulle già lunghe liste di attesa.

A riportare la notizia, nell’edizione di oggi, è il Corriere dell’Umbria, da cui si apprende che presto il camion della risonanza mobile potrebbe stazionare ad Assisi due volte al mese (e non più una volta a settimana, come ora), con conseguenti aggravi delle liste di attesa perché già da ora la disponibilità settimanale di esami è inferore alle richieste di attesa.
“All’origine della scelta - si legge dalle colonne del quotidiano - ci sarebbero i tagli di fondi statali con cui anche la sanità umbra deve fare i conti e il fatto che gli esami di risonanza di routine, comprese le emergenze, possono essere soddisfatti dal Santa Maria della Misericordia e da due centri privati presenti a pochi chilometri da Assisi”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2014 alle 03:40 sul giornale del 13 novembre 2014 - 478 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, redazione, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abr8