Bastia Umbra: arte a servizio della differenziata, gli studenti bastioli fanno i 'secchioni'

Secchioni 2' di lettura 20/11/2014 - Anche gli studenti di Bastia Umbra hanno aderito con entusiasmo al progetto ideato da Gesenu “Fate i Secchioni! L’Arte del Riciclo”, realizzato in collaborazione con i Comuni del territorio e delle Istituzioni Scolastiche e presentato venerdì scorso, 14 novembre, nella sala della Consulta.

Il progetto didattico, relativo all’anno scolastico 2014/2015, tratta i temi della raccolta differenziata ed è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado. I ragazzi saranno coinvolti nella personalizzazione creativa di due contenitori di cartone per la raccolta della carta e della plastica, consegnati ad ogni classe partecipante all’iniziativa, consentendo di esprimere tramite l’ispirazione artistica idee utili a comunicare l’importanza di differenziare i rifiuti in modo corretto perché possano tornare a rivivere grazie al loro riciclo.
Sarà possibile decorare i contenitori con ogni tecnica: pennarelli, acrilici, tempera, bomboletta spray, collage, per concorrere ai premi finali offerti da Gesenu ai lavori più originali.
Un progetto nuovo proposto da Gesenu, in sinergia con il Comune di Bastia Umbra, come valido percorso formativo per educare alla difesa ed alla conservazione dell’ambiente, rivolto a bambini e ragazzi della scuola di ogni ordine e grado, al fine di trattare il tema dei rifiuti stimolando il pensiero critico ed il senso civico, l’agire quotidiano ed il rispetto per il mondo in cui viviamo.
Il progetto è stato presentato dalla Dott.ssa Vanessa Cardenas, esperta in comunicazione ambientale di GSA Gruppo Gesenu, alla presenza del Sindaco Stefano Ansideri e del Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Francesco Fratellini.
Il Sindaco Stefano Ansideri, nel salutare i numerosi ragazzi e insegnanti presenti ha affermato: “Il progetto intende offrire un’occasione divertente per coinvolgere i più giovani in un percorso educativo già da tempo avviato con successo dall’Amministrazione Comunale. Ogni iniziativa del genere, infatti, è da considerarsi come un nuovo punto di partenza per ampliare gli strumenti attraverso i quali trasmettere da una generazione all'altra conoscenze e valori, comportamenti positivi in materia di sostenibilità ambientale”.
Il Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Francesco Fratellini ha precisato: “Tali iniziative rappresentano una dimensione ideale dell'educazione ambientale rivolta ai più giovani poiché attuata tramite processi comunicativi portatori di contenuti culturali che consentono l'apprendimento, ma anche la conseguente diffusione all’interno dei nuclei familiari fino a raggiungere l'intera comunità sociale”.
La presentazione di Bastia Umbra ha concluso la prima fase del progetto didattico, da ora si inizierà a lavorare nelle classi per produrre idee artistiche e contenuti, creando momenti di riflessione e proposte intorno all'argomento centrale: la raccolta differenziata.
L'appuntamento in primavera 2015 per le premiazioni.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2014 alle 15:37 sul giornale del 22 novembre 2014 - 496 letture

In questo articolo si parla di scuola, ambiente, attualità, raccolta differenziata, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abNZ





Array ( [0] => 00000 [1] => [2] => )