Fonti di Moiano, Astrolabio premia il miglior progetto di recupero

Fonti Moiano Assisi 04/12/2014 - Domenica 14 dicembre 2014, al teatro Metastasio di Assisi, l’associazione Astrolabio e il Comune di Assisi premieranno i vincitori del concorso di idee “Un progetto per le Fonti di Moiano ad Assisi”, bandito dall’associazione nel gennaio scorso e riservato a giovani architetti e ingegneri della provincia di Perugia.

Il concorso è stato finalizzato all’acquisizione di proposte progettuali per il recupero funzionale e la valorizzazione del suggestivo complesso monumentale delle antiche fonti presso la Porta di Moiano, a ridosso della medievale cinta muraria urbica, in un’area di grande pregio monumentale divenuta uno degli accessi privilegiati al centro storico. La premiazione avverrà alle 10.30 e nell’occasione saranno esposti tutti i progetti pervenuti per il concorso.
Sempre domenica 14, alle ore 21, l’associazione presenterà inoltre il concerto ad ingresso libero “The Music of the World”, che unisce vari percorsi musicali, dal pop, rock, jazz e blues al classico e lirico, con una selezione di opere tra le più significative del panorama musicale contemporaneo e storico.
Il concerto vedrà riuniti diversi ensemble, interpreti di un coinvolgente e suggestivo spettacolo sulla cui scena si muovono in perfetta sinergia sessanta artisti tra musicisti, cantanti e coreuti.
Gli interpreti di Music of the World sono l’Atom Brass Ensemble (diretto da Mirco Rubegni), la Schola Cantorum di Castiglione del Lago ( diretta da Loretta Torello) con i solisti Emilio Malvagia, Carlo Croci, Giorgio Deboli, Roberta beccherini e Stefania Grillo; inoltre, Michele Sanchini – violoncello e tastiere, Claudio Billi – voce e chitarra acustica, Laurence Cocchiara – violino, Diego Pucci – pianoforte, Maurizio Colori –basso, Giulio Sirci –batteria, Niccolò Duranti –chitarra, Fabrizio Mammoli –tastiere.

L’associazione Astrolabio nasce l’anno successivo al sisma del 26 settembre 1997 per iniziativa di un gruppo di colleghi di Bruno Brunacci e Claudio Bugiantella, i tecnici della Soprintendenza per i Beni Ambientali Architettonici, Artistici e Storici dell’Umbria che hanno perso la vita nel crollo della Basilica Superiore di S. Francesco in Assisi.
La sua attività, come previsto dallo statuto, è rivolta alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale del territorio, soprattutto negli aspetti cosiddetti minori, attraverso iniziative di progettazione e promozione di interventi di recupero e restauro, mostre, organizzazione di concerti e feste popolari , realizzati, anche in collaborazione con l’amministrazione comunale di Assisi, razie al tesseramento sociale e al sostegno di sponsor.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2014 alle 03:04 sul giornale del 04 dicembre 2014 - 573 letture

In questo articolo si parla di cultura, Beni Culturali, assisi, architettura, fonti di moiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/actf