Sport: in cinquecento ad Assisi per il ritiro del Centro Sportivo Italiano

Centro Sportivo Italiano 2' di lettura 04/12/2014 - Da venerdì 5 dicembre andiamo in ritiro. Ma come i ritiri non si fanno in estate? Solitamente sì, ma per il Csi Assisi è un "ritiro speciale". Da tredici anni tutto il Csi si dà appuntamento - a dicembre - nella città di San Francesco. Tre giorni intensi (da venerdì a domenica) fatti di spiritualità, riflessioni, approfondimenti culturali, amicizia e fraternità.

Una volta l’anno abbiamo bisogno di incontrarci e di andare - tutti insieme- "alle radici" delle motivazioni che portano ciascuno di noi e l’intero Csi ad impegnarsi per educare alla vita attraverso lo sport.
Da Assisi tutta l’Associazione riparte con una marcia in più.
Si torna a casa "rigenerati" nella nostra passione educativa. Si torna a casa con le "batterie cariche", pronti ad affrontare mesi e mesi di fatiche e di impegno tra i ragazzi e sul territorio. Si torna a casa "imparando a sognare" e sentendosi meno soli perché ci si rende conto che c’è un popolo sparso in tutta Italia che opera per produrre "bene educativo" attraverso lo sport.
Assisi è un appuntamento che esce dai confini del Csi. Negli anni tantissimi amici dello sport italiano ci sono venuti a trovare ed hanno passato emozioni "uniche", respirando con noi a pieni polmoni la nostra passione ed il nostro carisma educativo.
Quest’anno Assisi sarà dedicato all’interiorità.
In occasione dei nostri settant’anni vogliamo vivere un passaggio di testimone da "Francesco a Francesco".
Il 7 giugno siamo andati in piazza San Pietro per incontrare Papa Francesco.
Quest’anno vogliamo tornare ad Assisi, prima di tutto, per incontrare San Francesco.
Per questo sabato pomeriggio visiteremo tutti i luoghi più significativi della sua vita: da San Damiano a San Rufino, attraverso Santa Chiara e la Chiesa Nuova e Santa Maria Maggiore.
Celebreremo la Santa Messa nella Basilica di San Francesco.
Sabato mattina sarà invece Sua Eccellenza Mons. Bruno Forte, arcivescovo della diocesi di Chieti-Vasto, ad aiutarci a riflettere sulle priorità del Csi nel tempo di oggi.
Venerdì sera ricorderemo l’incontro con Papa Francesco con testimonianze e racconti delle società sportive.
Domenica mattina daremo uno sguardo "al presente ed al futuro" cercando insieme la strada per rendere sempre più incisiva l’azione educativa del Csi.
Non saranno giornate rilassanti perché in ritiro si "suda e si fatica". Ma questo non ci fa paura, anzi ci entusiasma.
Come sempre, saremo più di 500 ad Assisi.
Un popolo - quello del Csi - in cammino sempre pronto ad aprire strade impossibili attraverso lo sport; sempre pronto a credere nei sogni e nelle utopie; sempre pronto ad abitare le periferie umane e fisiche. Un popolo che sente il bisogno - ogni anno a dicembre - di andare in ritiro per tuffarsi nella profondità delle nostre radici e del vero significato del nostro fare sport.

da Massimo Achini
Presidente nazionale Csi (Centro Sportivo Italiano)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2014 alle 03:37 sul giornale del 04 dicembre 2014 - 1175 letture

In questo articolo si parla di sport, csi, assisi, Centro sportivo italiano, massimo achini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/actq