Luminarie ed eventi natalizi, Confcommercio: ''I fatti smentiscono tante inutili parole''

Assisi Natale 27/12/2014 - Esprimiamo apprezzamento per la puntualità con la quale il Sindaco informa i cittadini, tramite i consueti dispacci giornalistici, sulle motivazioni dei ritardi nell’installazione delle luminarie natalizie. Come Confcommercio ringraziamo il Primo Cittadino e tutta la Giunta per aver "illuminato" la città di Assisi e le sue frazioni.

Come ben noto la nostra Associazione agisce in nome e per conto di un numero considerevole di commercianti e pertanto non può prendere alcun impegno economico sulla base di sole promesse non formalizzate. Riportando l’esempio citato dal sindaco, per il progetto “Assisi Città dei Presepi 2014” la Confcommercio, attenendosi al Regolamento Approvato con DCC n. 177 del 03.11.2011 per la Disciplina degli eventi sul territorio Comunale, ha richiesto l’autorizzazione e contestualmente anche il patrocinio nel novembre 2013 che, a differenza di altre manifestazioni svolte nel 2014, ad oggi non è stato ancora concesso.
Infatti il nostro Sindaco, ci informa che il Comune non dà esclusive per lo svolgimento di manifestazioni sul territorio comunale come è giusto che sia. Ma di fatto non avendo ancora avuto risposte ad oggi ad una richiesta relativa alla manifestazione “Assisi Città dei Presepi”; istanza ripetiamo presentata entro il 30 novembre 2013, ha escluso la Confcommercio, associazione di categoria a promuovere l’accoglienza e favorito un’iniziativa del tutto simile dandone di fatto la totale esclusiva.
Chiediamo le motivazioni di questa mancata opportunità per la CONFCOMMERCIO e quali i requisiti per svolgere questa manifestazione e per l’attribuzione del patrocinio alla medesima.
Oggettivamente, in questi termini, è difficile presentare progetti e programmi consoni alla celebrazione natalizie nella città di Assisi. L'esperienza di questo anno, in cui il Comune ha finanziato luminarie ed eventi con l'assestamento di bilancio a fine Novembre 2014 e ha poi proceduto "direttamente", sarà da stimolo, per l’Associazione e tutti gli Associati, ad agire ancora prima dei tempi previsti dal Regolamento Comunale per riuscire a realizzare i progetti per il Natale in Assisi, ritenendo il contributo dell’Amministrazione Comunale come valore aggiunto. Quello che ci sta a cuore è rendere la città di Assisi “Città dei presepi”, sempre più accogliente per i cittadini e per i turisti che possano così pianificare le loro vacanze anche sulla base dell’attrattività di programmi pubblicizzati in tempo utile.

da Confcommercio
Assisi e Valfabbrica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2014 alle 03:49 sul giornale del 27 dicembre 2014 - 560 letture

In questo articolo si parla di economia, natale, confcommercio, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adoK