Punto nascita, il Tar respinge la richiesta di sospensiva

Punto nascita Assisi 1' di lettura 29/12/2014 - Sul ricorso contro la chiusura, mesi fa, del punto nascita di Assisi, il Tar dell’Umbria ha respinto la richiesta di sospensiva, fissando l’udienza pubblica per la trattazione del merito della controversia.

“Malgrado il TAR dell’Umbria non abbia concesso la sospensiva (tutto è stato rinviato al giudizio di merito) - commenta in proposito il sindaco di Assisi Claudio Ricci, candidato presidente per le prossime elezioni regionali - continueremo ad impegnarci per far riaprire il punto nascita (chiuso con determina dell'ASL 1 e scelta dalla Regione Umbria) e valorizzare l'ospedale di Assisi (concordando sulle scelte della Regione per la riqualificazione edilizia dell'ospedale e del parcheggio, l'attivazione del centro regionale di piccola chirurgia pediatrica, il potenziamento del pronto soccorso, la creazione del centro donna nonché la collaborazione con l'Istituto Serafico di Assisi.
A maggio, quando auspicabilmente Claudio Ricci sarà presidente dell'Umbria, si lavorerà per la valorizzazione di tutti i piccoli ospedali della Regione (collegandoli meglio con i grandi nosocomi anche per migliorare funzioni, qualità e tempi di attesa), attivare molti risparmi creando una unica ASL con un unico centro acquisti (modello Regione Marche), facendo collaborare pubblico, privati e associazioni (modello Regione Lombardia) e ritornando a valorizzare le persone (primari, medici e operativi) che meritano come da curriculum.
Tra i primi atti del presidente Claudio Ricci anche la immediata riattivazione del punto nascita di Assisi: un impegno doveroso verso una città a cui è stato tolto, in modo discutibile, un patrimonio che aveva raggiunto oltre 700 parti all'anno”.

da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2014 alle 03:36 sul giornale del 29 dicembre 2014 - 387 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudio ricci, punto nascita, ospedale assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adrh