Agli Instabili si entra nel vivo con il pluripremiato 'Taddrarite'

3' di lettura 02/03/2015 - Con uno degli spettacoli più attesi della stagione 2014/2015, il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi entra nel vivo e ospita il pluripremiato “Taddrarite”, in programma per mercoledì 4 marzo, alle ore 21.30.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Luana Rondinelli ed interpretato dall’autrice insieme a Claudia Gusmano e Anna Clara Giampino, è stato premiato come miglior spettacolo, miglior drammaturgia e miglior attrice al Roma Fringe Festival 2014; miglior attrice (Claudia Gusmano) nella rassegna “Quirino Autogestito”; premio della critica e 2° classificata (Luana Rondinelli) al Premio Internazionale “Etica in Atto” per la nuova drammaturgia).
Trama
Tre sorelle vegliano, come nelle vecchie tradizioni siciliane, il marito morto della sorella minore. Il velo del silenzio, del pudore, delle bugie viene squarciato da un vortice di confessioni e dall'esplosione di emozioni, in un chiacchiericcio di musicalità e pungente ironia le donne vengono trascinate in un’atmosfera surreale.
Grottesca e ilare è la visione drammatica della vita di queste donne, si ride e si sorride, e si ha il coraggio di affrontare con sarcasmo le violenze che non avevano mai osato confessare. Passata la lunga notte, l'anima del defunto, secondo tradizione, ha finalmente lasciato la casa. Il nuovo silenzio che avvolge le tre sorelle è ora intessuto di forza, di voglia di reagire e combattere perché ogni donna non dovrà nascondersi e nascondere più.
Dalle note di regia di Luana Rondinelli: Una storia “focosa”, crudele, come la mia terra. Una storia vera di donne succubi, schiave, "sciroccate", prese alla gola dalla morsa del destino che le accomuna, dai segreti stretti in grembo, dalle lingue morse pur di non parlare ed evitare la vergogna per rendersi coraggiose e sopportare le violenze subite dai mariti.
Ho scelto la via dell'istinto, dell'ironia, dei sorrisi amari pur di non farle cadere sconfitte; la via delle parole sussurrate, senza prepotenza e con l'ingenuità e la tristezza che mi accomuna alla vita di "sti fimmine.”
Luana Rondinelli: diplomata alla scuola di teatro “Teatès” diretta da Michele Perriera, continua la formazione presso la scuola di recitazione “Ribalte” diretta da Enzo Garinei e partecipa a vari laboratori con Corinna Lo Castro, Filippo Luna, Emanuela Giordano, Marzia G. Lea Pacella e Serena Sinigaglia. Nel 2011 scrive dirige e interpreta “Taddrarite” spettacolo contro la violenza sulle donne, premiato come miglior spettacolo e miglior drammaturgia al Roma Fringe Festival, nello stesso anno fonda la compagnia Accura Teatro. Nel 2013 scrive “Giacominazza” testo premiato come miglior scrittura originale al concorso di corti teatrali “Teatri Riflessi” di Catania. Si classifica al secondo posto aggiudicandosi il premio della critica come miglior drammaturgia al “Premio Internazionale per la nuova drammaturgia Etica in Atto 2013” con il testo teatrale “Taddrarite”.
Claudia Gusmano: diplomata alla scuola di recitazione “Auroville” di Augusto Zucchi, nel 2006 inizia la sua collaborazione artistica con la regista Emanuela Giordano in diversi spettacoli tra cui “Il ragazzo e la sua betoniera”, “La corsa di Monciccì”, “Le invisibili”, “Dona Flor e i suoi due mariti”, “Ci posso offrire qualche cosa?” ’“Orlando” di V. Woolf al Teatro Argentina di Roma. Ha frequentato il Centro Universitario Teatrale di Perugia. Sarà in tournee con “Nuda proprietà” per la regia di Emanuela Giordano.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2015 alle 03:52 sul giornale del 02 marzo 2015 - 392 letture

In questo articolo si parla di assisi, piccolo teatro degli instabili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/af75