Bastia Umbra: bocciata mozione per pari opportunità. Carosati: ''Atteggiamento puerile''

Simona Carosati 2' di lettura 16/03/2015 - Il consiglio comunale di venerdì sera (invitiamo i cittadini a rivederlo on-line) ha reso evidenti le singole posizioni di questa maggioranza che qualcuno continua a volerci dipingere come solida e compatta.

Assistiamo da mesi - per la verità dal primo consiglio comunale di giugno 2014 – a importanti contrasti interni.
Problemi evidentemente mai sanati che oggi irrompono con continui battibecchi in consiglio comunale e che per la loro gravità si spingono fino alle denunce.
Ebbene, come pensate di passare i prossimi anni di governo? Pensate di regalarci altre sorprese? Qui c’è una città che si aspetta da voi impegno, responsabilità e scelte per il futuro.
La lista civica “Bastia per te”, guidata da Simona Carosati, ieri sera ha fatto la sua parte come di consueto, anche se questo è mal sopportato. Non è tollerato che i consiglieri svolgano il loro dovere di controllo («perché non serve»).
Non è tollerato che si facciano delle proposte nell’interesse generale; tant’è che le due mozioni di ieri sera relative ad un secondo distributore dell’acqua e ad azioni per la parità di genere sono state entrambe respinte.
La prima perché si ritiene la cosa già fatta; ma fatta non era visto che quando Bastia per te ha formalizzato la mozione (il 27 febbraio) non risultava agli atti nessuna richiesta da parte dell’amministrazione in tal senso.
La seconda (che proponeva azioni a costo zero sulle pari opportunità) è stata bocciata perché l’assessore (come vuole essere chiamata) Claudia Lucia ha portato argomentazioni quali …al femminile “NON CI PIACE” banalizzando così numerosi documenti scientifici ed accademici. Probabilmente non si vuol comprendere che anche da un linguaggio più attento nasce la cultura del rispetto.
Franamente respingere le mozioni (pur ritenendole condivisibili nel merito) solo perché avanzate da una diversa compagine politica ci è sembrato un atteggiamento puerile e sterile. Le buone idee, soprattutto se sono a costo zero, non hanno necessariamente un colore politico!
“Bastia per te” vota “Sì” (come è successo anche ieri sera) se ritiene giusta la proposta indipendentemente dal proponente.
Ringraziamo, a nome di tutti i concittadini, il contributo dei consiglieri Bonciarelli, Borgarelli, Cairoli, Moretti, Renzini, Rosignoli che hanno condiviso la nostra proposta sulle pari opportunità dimostrando che è possibile ed auspicabile convergere su progetti comuni senza farsi ingabbiare dalle appartenenze partitiche anteponendo, semplicemente, l’interesse generale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2015 alle 03:55 sul giornale del 16 marzo 2015 - 411 letture

In questo articolo si parla di politica, simona carosati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agNa





logoEV
logoEV