Caccia e politica, critica a Ricci candidato: ''Predica bene e razzola male''

Claudio Ricci 1' di lettura 04/04/2015 - L’integrità dovrebbe essere una virtù della quale dovremmo godere tutti, ancor più dovrebbe essere innata in chi si mette in prima linea decidendo di percorrere la carriera politica. Purtroppo non sempre la scelta della carriera sembra fisiologica a quella che potremmo chiamare integrità morale.

Leggo oggi che il signor Claudio Ricci, partecipando al convegno ENAL caccia e pesca, auspica e promuove calendari venatori prolungati, la qual cosa appare stridente con la sua diplomazia “francescana” a più imprese ostentata.
Leggo con malcelato disappunto che il signor Ricci, ha già un suo piano per determinare giornate di apertura e di chiusura quasi fosse un cacciatore provetto e di indubbia genìa.
La cosa, nella sua risibilità (poiché i calendari venatori non possono essere decisi d’emblée), risulta stridente con la linea così serafica tenuta finora dal signore di cui sopra.
A voler pensar male verrebbe da sospettare che si potrebbe trattare di una dichiarazione ad hoc per “accattare” qualche voto in più.
L’agnello di Assisi diventa il lupo di Gubbio pur di riempire un poco la sua scarsella. Che dire? Augurando al signor Ricci un florida carriera, confidiamo nella lungimiranza dei votanti.
Lettera firmata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2015 alle 03:59 sul giornale del 04 aprile 2015 - 719 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahFG





logoEV
logoEV