Il maggio dei libri, i Comuni firmano un patto per la lettura

3' di lettura 23/04/2015 - Si aprirà anche in Umbria nella Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d’Autore, che si ricorre oggi, 23 aprile, la campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei libri”.

La manifestazione è organizzata dal Centro per il Libro e la lettura (Cepell) del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Quest’anno inoltre, “Il Maggio” è affiancato anche dall’iniziativa #ioleggoperché, promossa dall’Associazione Italiana Editori in collaborazione con il Cepell, l’Associazione Italiana Biblioteche e l’Associazione librai italiani.
In Umbria sono già più di 90 le iniziative registrate nel sito del Maggio e sono destinate a crescere in questi giorni: domani 23 aprile la Regione firmerà il Patto locale della lettura della Zona sociale n.3 nel corso di un’iniziativa che si terrà al Cinema Teatro Esperia di Bastia Umbra, alle ore 17,30, mentre a partire dalle 18 per festeggiare la Giornata internazionale del libro sono state organizzate letture animate per i bambini.
Il Patto locale riconosce nella “lettura” una risorsa strategica su cui investire, a medio e lungo termine, per la crescita dell’individuo e della collettività. Il 23 aprile lo sottoscrivono, oltre ai Comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Valfabbrica, con le loro biblioteche e i servizi socio- educativi, il Distretto sanitario dell’Assisano e l’equipe pediatrica territoriale, le Scuole dell’infanzia del comprensorio, diversi soggetti del mondo dell’Associazionismo e del terzo settore, le librerie e i “promotori della lettura”. Questi ultimi in particolare, che hanno seguito un’adeguata formazione, avranno il compito di generare e sostenere l’interesse profondo per la lettura tra i bambini e i ragazzi, affinché diventino autenticamente protagonisti ed interpreti attivi del leggere.
In proposito per il “Maggio dei libri”, la Regione quest’anno propone una particolare iniziativa realizzata in collaborazione con le biblioteche comunali di Foligno, di Gubbio e di Todi e dedicata esclusivamente ai bambini dai 6 ai 10 anni per condurli alla scoperta del libro antico nelle biblioteche storiche dell’Umbria.
La manifestazione si articola in tre laboratori organizzati, dal 6 al 7 maggio, dall’esperta Adriana Paolini docente di Codicologia presso l’Università di Trento.
L’intento è quello di favorire nei bambini la conoscenza e l’interesse da un lato, per i manoscritti e il libro antico, dall’altro per le “rivoluzioni” relative al libro, quale strumento principe di diffusione del sapere e delle idee in tutto il mondo, avvenute nel corso del tempo. Tutti gli eventi del maggio dei libri sono consultabili nel sito www.ilmaggiodeilibri.it. Al termine della campagna, ai migliori progetti, suddivisi nelle cinque categorie(biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie e di reinserimento, librerie), il Centro per il libro e la lettura assegnerà il premio “Il Maggio dei Libri 2015”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2015 alle 03:51 sul giornale del 23 aprile 2015 - 470 letture

In questo articolo si parla di libri, cultura, umbria, regione umbria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aisU





logoEV