SEI IN > VIVERE ASSISI >

Serie B: per il Perugia è tempo di playoff contro il Pescara

2' di lettura
398

Calcio Stadio
La lotteria dei playoff inizia quest’oggi con le prime sfide in programma quest’oggi tra Perugia e Pescara (ore 18) e l’altra che vede opposte Spezia ed Avellino. Al Renato Curi il Perugia di Camplone ha a disposizione ben due risultati su tre, grazie al miglior piazzamento in classifica al termine della regular season.

Giocare tra le mura amiche e poter contare sulla spinta del pubblico amico è sicuramente un grande vantaggio. I grifoni nel proprio stadio hanno ottenuto un ruolino piuttosto positivo nella stagione attuale ottenendo 11 vittorie, 9 pareggi ed un solo ko. Il sogno di ritornare in Serie A a distanza di tantissimi anni resta, dunque, ancora vivo. A dar manforte ai tifosi ci sono poi le quote proposte dal sito di scommesse www.paddypower.it che quota la vittoria del Perugia a 2.25, mentre il pareggio e la vittoria esterna del Pescara a 3.20.

Per la sfida contro il Pescara il tecnico Camplona ha praticamente tutta la rosa a disposizione. Unico dubbio a poche ora dal match è sul modulo da adottare per questa importantissimo match che vale una stagione. Le indicazioni che giungono dal ritiro del Grifone fanno ipotizzare uno schieramento a tre in difesa formata da Giacomazzi, Comotto e Goldaniga che faranno da protezione alla porta di Koprivec. A centrocampo spazio a Parigini, Faraoni, Rizzo, Fossati e Lanzafame. Solita coppia d’attacco composta da Falcinelli e Ardemagni.

Il Pescara ha vissuto un mese di maggio piuttosto intenso per via dell’avvicendamento in panchina tra Baroni e Massimo Oddo. Con l’ex giocatore di Lazio e Milan in panca gli abruzzesi sono riusciti ad agguantare la qualificazione agli spareggi soltanto all’ultima giornata vincendo con un perentorio 3-0 lo scontro diretto contro il Livorno di Panucci. Come detto, proprio in virtù del peggior piazzamento in classifica il Pescara è costretto ad espugnare lo stadio perugino per accedere alla fase successiva dei playoff, per cui non sarà affatto semplice. Mister Oddo dovrà fare a meno dello squalificato Rossi e probabilmente anche di Aresti che si è fermato nell’ultimo allenamento per un problema ad un dito. Confermato comunque il modulo, sarà 4-2-3-1. A difendere i pali ci sarà Fiorillo. Quartetto difensivo composto da Zampano, Salamon, Fornasier e Pucino. A centrocampo spazio a Torreira e Memushaj, mentre a sostegno dell’unica punta Melchiorri dovrebbero agire Politano, Bjarnason e Pasquato. La squadra che uscirà vincitrice tra questo confronto approderà in finale dove incontrerà il Vicenza di Pasquale Marino nella doppia sfida in programma il 29 maggio e il 2 giugno.



Calcio Stadio

Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2015 alle 11:57 sul giornale del 26 maggio 2015 - 398 letture