Sanità, Freddii: ''Necessaria chiarezza sulle sorti dell'ospedale di Assisi''

Rino Freddii 21/08/2015 - Come da copione continua il depotenziamento dell'ospedale di Assisi a vantaggio di altri nosocomi, le cui sorti evidentemente stanno più a cuore a chi ha in mano le leve del comando della sanità umbra.

Dopo aver chiuso ad arte il Punto Nascita ora, approfittando della calura agostana, i vertici della Asl1 hanno deciso di “rimodulare” la Chirurgia prevedendo per Assisi solo le degenze inferiori ai 5 giorni (primo passo prima della chiusura?).
Credo sia giunto il momento di un confronto a carte scoperte tra i soggetti interessati, compresa naturalmente la presidente Marini, per conoscere una volta per tutte cosa riserva il futuro della sanità assisana ai 70 mila residenti del comprensorio, ai milioni di turisti e ai dipendenti. Mi auguro che questa volta l’opposizione di sinistra partecipi attivamente alla difesa dell’ospedale, anche a costo di andare contro i propri referenti regionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2015 alle 03:57 sul giornale del 22 agosto 2015 - 830 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, rino freddii

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anlQ