Cannara: approvato il bilancio. Gareggia, ''I conti sono finalmente in regola''

Fabrizio Gareggia 3' di lettura 31/08/2015 - Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Cannara, Avv. Fabrizio Gareggia, primo relatore del documento di bilancio previsionale 2015, approvato dal consiglio comunale cannarese nel corso di una affollata seduta aperta al pubblico, tenutasi lunedì 24 agosto presso l’Auditorium San Sebastiano.

‘Un bilancio che - ha affermato il Vice Sindaco con delega al sociale Elisabetta Galletti - nonostante i tanti vincoli normativi e gli ingenti tagli subiti per effetto dei provvedimenti governativi, mantiene inalterate le risorse destinate a welfare e servizi, senza ricorrere all’aumento delle tariffe di mensa e trasporto scolastico. Relativamente alla scuola, resta invariata l’offerta di attività integrative come motoria ed educazione musicale ed il servizio di vigilanza dei ragazzi prima del suono della campanella. Fiduciosa, auspico che quanto prima si liberino risorse per sostenere iniziative, insieme alle associazioni del territorio, nel campo dell’istruzione ed educazione, sostegno sociale, cultura e sport garantendo un livello di coesione sociale elevato’.
Nello specifico, rispetto al 2012 il Comune ha subito tagli per circa il 38%, con una contrazione dei trasferimenti rispetto al 2014 di circa 140.000 euro ai quali si aggiunge la costituzione di un fondo per debiti di dubbia esigibilità per altri 70.000 euro.
‘L’elaborazione del documento di bilancio – ha sottolineato il sindaco - ha richiesto un grande lavoro da parte degli amministratori e degli uffici, che desidero ringraziare, in quanto si è dovuto incidere su una doverosa razionalizzazione delle spese a causa della difficilissima situazione finanziaria che abbiamo ereditato’. Infatti, si è accertato un disavanzo di 290.000 euro, la collettività sta pagando mutui ereditati per 275.000 euro all’anno e, dal primo giorno d’insediamento della nuova amministrazione ad oggi, si sono pagati debiti delle precedenti amministrazioni per oltre 550.000 euro. ‘Noi tutti conoscevamo la difficile situazione che avremmo incontrato varcando la soglia del Comune e, proprio per questo, tra le priorità del programma elettorale abbiamo indicato la necessità di rimettere i conti in ordine attraverso una profonda revisione della spesa per rendere più efficace e produttivo l’impiego delle risorse pubbliche. Abbiamo scelto di essere responsabili e di affrontare i problemi piuttosto che nasconderli, abbiamo operato per gravare del minor peso possibile i cittadini: la variazione dell’Irpef inciderà in misura impercettibile. Sapevamo che il primo anno di legislatura sarebbe stato dedicato a far quadrare i conti per presentare un documento contabile in regola e corretto ed una struttura comunale efficiente: un lavoro oscuro e difficile che ripagherà i nostri sforzi in maniera evidente solo a partire dal prossimo anno. Dal prossimo esercizio, con i conti in ordine, sarà possibile dedicare energie allo sviluppo e alla crescita, potremo dare avvio ad opere pubbliche a lungo sollecitate dai cittadini, mettere mano al piano regolatore e alla soluzione dell’annosa questione delle aree industriali dismesse, sostenere i progetti e le attività delle tante associazioni che svolgono un ruolo a sostegno della nostra collettività’.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2015 alle 03:58 sul giornale del 31 agosto 2015 - 303 letture

In questo articolo si parla di politica, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/anCZ





logoEV
logoEV