Cannara: la cipolla rossa fa bene alla salute, parola di scienziati

Cipolla 1' di lettura 02/09/2015 - La cipolla "Rossa di Toscana", coltivata a Cannara, presenta il piu' alto valore di polifenoli e la maggiore capacita' antiossidante, determinando, inoltre, un piu' elevato incremento medio delle cellule immunitarie antitumorali e antinfettive NK CD16+.

E' quanto stabilito dagli studi condotti nel Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell'Universita' degli Studi di Perugia dal gruppo di ricerca coordinato dal direttore Benedetto Natalini e composto da Roccaldo Sardella, Maura Marinozzi, Federica Ianni e dall'oncologo Vincenzo Formica dell'Ospedale Universitario di Tor Vergata a Roma.
La ricerca, pubblicata sulla rivista Pharmaceutical Biology, ha messo a confronto tre varieta' - Rossa di Toscana, Borettana di Rovato e Dorata di Parma -, ampiamente coltivate nel territorio del Comune di Cannara e fornite dal locale Consorzio dei Produttori della Cipolla. Ebbene, la "rossa di Toscana", coltivata a Cannara, e' risultata essere la cipolla con i risultati piu' interessanti per il contenuto di polifenoli, capacita' antiossidante ed attivita' sul sistema immunitario.
Ora i ricercatori intendono approfondire gli studi con l'obiettivo di collezionare dati scientifici in grado di caratterizzare in modo ancor piu' rigoroso e far emergere le potenzialita' dell'eccellente prodotto dell'agricoltura Umbra, i cui risultati verranno riportati in un convegno di prossima organizzazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2015 alle 01:43 sul giornale del 02 settembre 2015 - 592 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, salute, cipolla, cannara, cipolla di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anHg