Bastia Umbra: Chiascio in condizioni critiche, l'allarme del Movimento 5 Stelle

Fiume Chiascio Bastia 1' di lettura 16/09/2015 - Fiume Chiascio in condizioni critiche in vista delle prossime piogge. La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle, che riferisce di alberi caduti, accumuli di detriti e percorso verde interrotto.

Per questo il Movimento 5 Stelle di Bastia Umbra ha portato in Regione il problema degli interventi da effettuare in particolare sulla sponda sinistra del fiume Chiascio che a causa di uno smottamento interrompe il collegamento pedonale che va dal centro della città alla frazione di Costano, grazie a un'interrogazione depositata dai portavoce Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari.
Viste le condizioni critiche in cui versa il tratto di fiume preso in esame, con l’approssimarsi dell’autunno e le inevitabili piogge, si intende sollecitare chi deve provvedere alla sua sistemazione e relativa messa in sicurezza, perché si intervenga preventivamente sulle cause anziché, tardivamente, lamentarsi delle conseguenze.
Si chiede, in particolare, con il riordino delle funzioni a seguito dell’abolizione delle Province che assegna alle Regioni (L.R. 10/2015 art. 2) le funzioni di ordinaria manutenzione: se la Regione si farà carico della manutenzione in sostituzione della Provincia e su chi ricada, in questo momento, la responsabilità di un piano di prevenzione generale da eventuali danni causati da eventi meteo e se sono previsti eventuali fondi destinati allo scopo e, in caso affermativo, a quale settore siano stati assegnati.“Mi impegno a comunicare ai bastioli la risposta della Giunta regionale non appena ne avremo notizia”, dichiara il consigliere comunale Marcello Rosignoli.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2015 alle 17:06 sul giornale del 17 settembre 2015 - 628 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aobT