La cavallina albina Via Lattea vola in Svezia: Carfagna vende il suo 'miracolo'

Via Lattea 1' di lettura 28/10/2015 - Un “miracolo”. Così Sergio Carfagna aveva definito la nascita di Via Lattea (nella foto), la cavallina albina venuta alla luce lo scorso anno nel suo allevamento ai piedi della basilica di Assisi e già in viaggio alla volta della Svezia, presso la scuderia dei suoi nuovi proprietari.

Già, perché la bella cavallina bianca è stata venduta da Carfagna proprio in queste ore. Motivo? Tutelare la sua incolumità e regalare al rarissimo esemplare una prospettiva di carriera agonistica e di futuri successi in una delle più importanti scuderie del mondo.
Via Lattea, figlia di trottatori, sarà condotta a Malmoe, in Svezia, nella scuderia Knuttsson Trotting AB di Michael Knutsson e Tristan Sjoberg, in un viaggio di circa un giorno e mezzo. Al suo arrivo in Svezia, Via Lattea troverà ad accoglierla, nella scuderia (proprietaria di Sebastian K, detentore del record del mondo, 1.07.7) uno tra i più grandi preparatori di cavalli oggi esistenti al mondo, Stig H.Johansson, trainer di Victory Tilly, mitico rivale del capitano Varenne.
«In Svezia Via Lattea sarà al sicuro in buone mani ed avrà un futuro radioso anche se non dovesse scendere in pista, eventualità in cui noi tutti però crediamo fortemente – precisa Carfagna -. Dopo il rapimento di Iglesias e i momenti successivi alla sua scomparsa, la richiesta del riscatto ed il ritrovamento in condizione pietose, la mia vita è cambiata, non è più la stessa. Alcuni episodi poi che sono accaduti in scuderia ad altri cavalli mi hanno indotto a prendere questa decisione, difficile e sofferta per Via Lattea che considero come una figlia piovuta dal cielo, un segno divino da difendere con amore».





Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2015 alle 20:17 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 639 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apNY