Cannara: lo sfogo dell'ex sindaco Petrini, ''Ecco come stanno le cose''

giovanna petrini sindaco di cannara 2' di lettura 07/11/2015 - "Leggo, sull'albo pretorio del comune di Cannara, una determina dell'attuale responsabile dei lavori pubblici (geom. O.C.B.A.) per un importo di € 51.000, datata 26 agosto 2015,con parere contabile datato 26 ottobre 2015 e pubblicata il 2 novembre 2015, questa intanto la trasparenza del "cambiamento" in peggio.

Ma il bello deve ancora venire.
L'attuale sindaco protempore, in pubblico e in privato, continua a parlare di un bilancio disastrato ereditato dalla precedente amministrazione, ovvero la mia. Ebbene anche in questo caso tali soggetti stanno spendendo soldi lasciati in dote proprio dalla mia amministrazione: si tratta infatti di fondi risalenti ai bilanci 2011-2012, finora del resto solo questo sono riusciti a fare e manco tanto.
In questo atto, stravolgendo una precedente determina del 2012, vengono impegnati i 40.000 € erogati dalla fondazione Cassa di Risparmio di Foligno nel 2011 per la riqualificazione del parco XXV aprile, destinando quasi i due terzi della somma per il teatro comunale, per opere di completamento dell'ascensore della scuola elementare e per le tettoie dei locali a servizio degli impianti sportivi di Collemancio (tutti progetti ideati, finanziati e avviati dalla mia amministrazione).
Ora, se la memoria non mi inganna, il 3 ottobre, all'inaugurazione del teatro, il sindaco protempore ha affermato che nel fare i lavori aveva addirittura risparmiato rispetto alla previsione di spesa iniziale.
Peccato che invece ha usato oltre 15.000€, destinati prioritariamente al parco, per i lavori del teatro.
Voglio anche spiegare perché, al momento del nostro commissariamento (ottobre 2013) i lavori al parco non erano iniziati. All'epoca avevo in giunta un assessore ai lavori pubblici che si opponeva a qualunque intervento nel parco perché voleva realizzarvi un... Ristorante! Ecco, l'unica cosa di cui sono pentita è di avergli ritirato le deleghe troppo tardi, dovevo farlo molto prima.
Trattasi come di certo avrete capito, di uno dei precursori, insieme agli attuali amministratori del "modello Roma", ovvero la firma delle dimissioni dal notaio per far cadere sindaco e giunta. Ecco che questi tizi raccontavano balle lo sapevamo, ora se le auto certificano poiché stanno continuando a spendere (non si sa come) soldi avuti in eredità dalla mia amministrazione".

da Giovanna Petrini
Ex sindaco Comune di Cannara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2015 alle 11:00 sul giornale del 09 novembre 2015 - 706 letture

In questo articolo si parla di politica, cannara, giovanna petrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap08