Bastia Umbra: Renzini, ''Maggiore cura e valorizzazione per le aree verdi pubbliche''

Fabrizia Renzini 2' di lettura 10/11/2015 - Le poche risorse a disposizione degli Enti locali spesso impediscono la realizzazione di spazi verdi attrezzati su aree di proprietà pubblica i quali, invece, potrebbero costituire luoghi di svago, di ritrovo e di aggregazione fondamentali per le famiglie con bambini ed, in genere, per i cittadini di ogni età.

Per di più, se oltre a non poterne creare di nuovi, l'Amministrazione comunale non tiene a cuore nemmeno quelli esistenti, il problema assume una forte rilevanza sociale laddove oggi il territorio comunale di Bastia è carente di strutture e spazi idonei all'aggregazione ludica e socio-culturale.
E' questo il significato dell'interpellanza protocollata questa mattina dal Gruppo Misto consiliare di Bastia Umbra, facente capo all'Avv. Fabrizia Renzini, la quale punta il dito sullo stato di degrado dell'area verde adiacente il Palagiontella e sull'immotivata eliminazione della rete di protezione e delle porte del campo di calcio all'interno dell'area pubblica sita in zona Bastia 2, all'intersezione tra via Allende e via Pertini.
A nome dei cittadini che rappresenta in consiglio comunale, l'avvocato Renzini chiede perchè mai l'Amministrazione comunale abbia deciso di equiparare l'area verde di Bastia 2 a quella adiacente il Palagiontella ove - ricorda- lo scorso mese di agosto perse incidentalmente la vita il quindicenne Antonio Perrella.
In buona sostanza, sembrerebbe non supportata da idonea motivazione la ragione per cui, a pochi giorni di distanza dal triste accaduto, l'Amministrazione Ansideri abbia deciso di privare anche l'area verde attrezzata di Bastia 2 della rete di protezione e delle porte del campetto da calcio, impedendo così che i ragazzi possano continuarvi a giocare e rendendo anche più pericolosa quell'area, precedentemente dotata di una rete di protezione che, di fatto, la isolava dal traffico delle due strade urbane adiacenti.
Inoltre, secondo quanto riportato nell'interpellanza, il consigliere Renzini, oltre ad evidenziare l'attuale stato di abbandono e di degrado dell'area adiacente il Palagiontella, sollecita l'Amministrazione comunale affinchè essa si attivi per avanzare alle Autorità competenti formale richiesta di dissequestro di quell'area, in quanto attualmente aperta ed accessibile a tutti e, stando così le cose, oramai carente di quei presupposti per i quali era stato disposto a suo tempo il sequestro probatorio; ciò al fine di riattivare la corretta manutenzione del verde ed il ripristino degli attrezzi sportivi attualmente inutilizzabili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2015 alle 03:58 sul giornale del 10 novembre 2015 - 317 letture

In questo articolo si parla di politica, fabrizia renzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqe3