Strage di Parigi, ad Assisi bandiere a mezz'asta

1' di lettura 16/11/2015 - Siamo tutti impressionati, storditi e catapultati in un incubo per quello che è successo a Parigi. 128 persone barbaramente uccise, 250 feriti ed una città a noi molto cara sconvolta dal terrore, un paese ferito ed incredulo.

Ma vorrei con forza affermare che questa macchina del male non appartiene alla religione, ma al terrorismo organizzato avvolto di ideologia religiosa, una minoranza pericolosissima senza giustificazioni che vuole sfruttare le contraddizioni del mondo democratico e chiudere spazi vitali a tutti noi e alla comunità musulmana che per la maggior parte conserva in sé il Corano della tolleranza, una comunità che vuole rispettare il mondo occidentale ed integrarsi, sia pure nella diversità.
Ho disposto che le bandiere della Città di Assisi, simbolo universale di accoglienza, luogo dello spirito di Assisi inaugurato da san Giovanni Paolo II, terra del Santo più amato che si recò in oriente a predicare la Pace, siano a mezz’asta in segno di rispetto, cordoglio e vicinanza a tutto il popolo francese.

da Antonio Lunghi
Sindaco FF di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2015 alle 00:37 sul giornale del 16 novembre 2015 - 333 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, antonio lunghi, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqtH





logoEV
logoEV