Elezioni comunali, Ricci respinge le critiche: ''Io dipinto come il male''

Claudio Ricci 1' di lettura 27/02/2016 - Apprendo delle periodiche e ripetitive polemiche strumentali che, ormai da anni e in un modo sempre più desueto, mi vengono rivolte da un consigliere comunale di Assisi (già Sindaco).

Ovviamente nessuna risposta alle polemiche che invocano sin anche il male (mi permetto di auspicare maggiore serenità citando con leggerezza che non sono Lord Fener nel film Guerre Stellari).
Nessuna risposta nemmeno sugli ironici riferimenti ai rimborsi spese mai chiesti e quindi ottenuti (dovremmo valutare azioni legali a tutela dell'immagine ma sarebbe tempo perso e preferiamo dedicare il nostro impegno per il bene dei cittadini e in modo positivo).
Sul piano politico ci risulta che siamo in una libera Repubblica nella quale ciascuno può concorrere alle elezioni (con proprie liste e sostenendo dei candidati) e cercheremo di dare un contributo al cambiamento per Assisi (comunque valorizzando le esperienze positive di questi anni).
Per il resto chi attacca sempre forse dimostra debolezza e, comunque, fa emerge la paura che ancora, nella scheda elettorale, il nome Ricci possa attratte consenti come avvenuto alle elezioni regionali 2015 (dove le tre liste civiche con il nome Ricci hanno ottenuto il 30% circa e il candidato presidente della Regione ha ottenuto il 52.5% dei consensi nel Comune di Assisi). Infine devo ringraziare molto perché chi mi attacca sempre contribuisce alla promozione, anche politica, della mia immagine. Grazie molto e auguri a tutti.

da Claudio Ricci
Consigliere Regione Umbria





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2016 alle 12:52 sul giornale del 29 febbraio 2016 - 732 letture

In questo articolo si parla di politica, claudio ricci, regione umbria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aubK





logoEV
logoEV