SEI IN > VIVERE ASSISI >

Bastia: il 13 maggio il Daniele Sepe Quartet al Teatro Esperia

2' di lettura
679

Cinema teatro Esperia di Bastia Umbra

Finalmente l’atteso concerto di Daniele Sepe a Bastia Umbra. Venerdì 13 maggio (ore 22.00), in quartetto insieme ai grandi De Paolo, Castagnola e Forlini.

Poliedrico e curioso, Daniele Sepe è da sempre riconosciuto come una sorta di “cellula impazzita” della scena musicale italiana. Troppo limitata la definizione di jazzista rispetto al suo quarantennale lavoro di ricerca e sperimentazione nei più disparati ambiti musicali. I suoi lavori sono un connubio perfetto di linguaggi: l’etnico e il folk ereditati dalla sua “napoletanità”, il jazz che è il suo marchio di fabbrica, la voglia di esplorare, sperimentare e rimanere sempre in contatto con la contemporaneità.

Il progetto che porta sul palco dell’Esperia il 13 MAGGIO ALLE ORE 22.00 prende il nome dal suo album A note spiegate. Il disco nasce da una serie di incontri /laboratori tenuti dall’artista nei quartieri “difficili” di Napoli tra il 2013 e il 2014. L’idea era quella di avvicinare il pubblico alla musica jazz portandolo a riconoscere, solo a livello emotivo, alcuni piccoli dettagli tecnici che caratterizzano il genere. In qualche modo l’intento di Sepe era quello di restituire il jazz al suo mondo: il popolo. Questo percorso ha portato le produzione di una serie di riletture di standard talmente straordinarie da essere raccolte in un disco e poi in concerti. In scaletta tra i tanti, Fables of fabulus di Mingus, Round Midnight di Monk ma anche Mercy Mercy Mercy di Zawinul e Sofa/King King di Zappa. Chiaramente tutti i pezzi sono in chiave “Sepe”: un flusso di note scoppiettante che mescola funk, jazz, destrutturazione e addirittura qualche accenno pop.

Il concerto del 13 maggio chiude definitivamente la stagione 2015/2016 dell’Esperia, il biglietto ha un costo davvero “popolare” ( 10.00 euro).



Cinema teatro Esperia di Bastia Umbra

Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2016 alle 11:07 sul giornale del 30 aprile 2016 - 679 letture