PD Bastia Umbra: Il Presidente Santoni poteva rispondere in Consiglio

Pasquale Borgarelli 1' di lettura 03/06/2016 - Quanto riportato dalla Segreteria PD a mezzo stampa riguardo al ritardo nella consegna della documentazione, è esattamente quello che il sottoscritto, per primo, e poi tutte le opposizioni, abbiamo contestato in sede di Consiglio Comunale il 31 maggio.

Alle nostre lamentele si è aggiunta la reprimenda del Sindaco, il quale ha testualmente detto: - non è la prima volta che accadono queste cose - e invitava i responsabili ad evitare che la cosa si ripetesse di nuovo.

Il Presidente Santoni poteva rispondere in Consiglio alle critiche dell'opposizione e al cicchetto del Sindaco, ma si è gurdato bene dal farlo. Gli accordi presi stabiliscono che prima dello svolgimento delle commissioni la relativa documentazione deve essere inviata a tutti i Consiglieri dalla segreteria dove gli atti devono essere depositati.

Il 30 maggio, a inizio dei lavori della seconda commissione, alla nostra specifica richiesta, ci è stato risposto che - non era pronta-, ma che l'indomani avremmo potuto avere tutto a disposizione.

Alle 11.30 del 31, giorno del consiglio, in segreteria non era ancora stato depositato nulla. ..pregavo personalmente gli addetti di inviarmi copia appena possibile. Solo a inizio Consiglio abbiamo avuto copia cartacea.

Il Presidente si preoccupi del funzionamento del proprio ufficio e prima di convocare il Consiglio, si accerti della presenza della documentazione; per quello che ci compete chiediamo solo il tempo per poterla esaminare.


da Pasquale Borgarelli
Capogruppo consiliare Pd Bastia Umbra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2016 alle 10:21 sul giornale del 04 giugno 2016 - 373 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, pd bastia umbra, pasquale borgarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/axG5





logoEV
logoEV