Sensi Assisi Volley si aggiudica la permanenza nella serie C maschile

4' di lettura 06/06/2016 - Ancora una vittoria per la Sensi Assisi volley che in questo finale di stagione rovescia tutti i pronostici e dopo aver vinto tutte le partite dei play-out, si aggiudica anche la decisiva gara tre dello spareggio permanenza promozione contro la formazione Delfino Tavernelle Ge.Ba –Maf (punteggio finale 20-25 20-25 25-18 25-18 15-13).

E dire che la partita non sembrava essere iniziata con i favori delle stelle.

Nella gara decisiva, infatti, gli assisani hanno forzatamente dovuto rinunciare al favore del fattore campo a causa della tornata elettorale e della manifestata indisponibilità della squadra ospite a modificare la data della gara: si è così giocato nel campo neutro del palazzetto di Bastia Umbra.

Coach Dionigi schiera come formazione iniziale Minelli e Nanni sulla diagonale, Santificetur e Mela centrali, Urbanella e Dionigi schiacciatori, Fruganti libero.

Si è trattato di una match tutto in salita per i rossoblù e dal duplice andamento contro una formazione ostica cui va riconosciuto il merito di aver combattuto fino in fondo.

I primi due parziali vedono sempre avanti la squadra ospite che colpisce ripetutamente la distratta difesa assisana con i colpi precisi e puntuali del suo attaccante di punta che, in questa prima parte di gara, sembra davvero incontenibile.

Ma è sul finire del secondo set che si comincia a vedere quello che sarà il capolavoro rossoblù: sotto di parecchi punti inizia la lenta e inesorabile ripresa che porterà la formazione di casa ad agguantare il momentaneo pareggio sul punteggio del venti pari.

Ma sarà la coppia arbitrale a fare la differenza, in una fase delicatissima del match, e con due macroscopiche sviste consegnerà il set nelle mani della formazione ospite contribuendo non poco ad infiammare la numerosa tifoseria presente.

Dopo la pausa forzata per la sostituzione dell’asta e in un momento in cui i tavernellesi sembravano aver ipotecato la partita la formazione di casa rientra in campo con i nervi tesi e con la rabbia e la determinazione di chi vuole riscattare la malasorte.

Da quel momento in poi è tutta un’altra partita: i ragazzi di coach Dionigi tornano a macinare punti e gioco individuando costantemente i punti deboli nella linea difensiva avversaria.

Nanni, autore di un’ottima prova, mette costantemente in difficoltà gli avversari con il servizio (realizzerà anche alcuni ace), Urbanella martella senza sosta e torna ad essere efficace il muro della premiata ditta Santificetur – Marquez (che ha rilevato Mela autore di una buona prova).

I padroni di casa saranno sempre avanti e conquisteranno meritatamente terzo e quarto set con un ruolo da protagonista recitato, ancora una volta dalla coppia arbitrale, che distribuirà cartellini a iosa ad entrambe le formazioni (persino un rosso per l’allenatore del Tavernelle ) infiammando i nervi, già tesi, dei giocatori in campo.

Si arriva così al tie - break decisivo, i ragazzi di coach Dionigi si portano avanti sul punteggio di 6 a 1 e sembrano ormai aver definitivamente saldamente in mano le redini della partita: Urbanella,Dionigi e Nanni non lasciano scampo, Fruganti sarà autore di un paio di recuperi miracolosi, Minelli non perde mai la bussola del gioco in cabina di regia e i centrali Santificetur –Marquez stamperanno un paio di muri decisivi sull’attacco del terribile schiacciatore avversario.

La squadra ospite però proprio non ci sta e riesce a tornare sotto (annullando ben quattro palle match) riportandosi ad una sola lunghezza dai ragazzi di Assisi.

Sarà una battuta out ad assegnare set e match, facendo esplodere di gioia i tifosi sugli spalti.

Si è trattato di una bella partita, terminata al tie break come è giusto che sia in una finale spareggio –promozione della massima serie regionale, che ha visto i ragazzi di coach Dionigi autori di una grandissima prova di carattere riuscendo a ribaltare l’esito di un match che sembrava ormai segnato contro una formazione che non ha regalato nulla e che ha provato, fino all’ultimo, a togliere la gioia della permanenza nel campionato di serie C maschile.

Agli atleti e al loro coach Roberto Dionigi vanno i complimenti del presidente Piampiano e di tutta la società per il risultato ottenuto e per il bel gioco espresso e, soprattutto, per la grinta, convinzione e determinazione che si è potuto apprezzare nell’ultima parte della stagione.






Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2016 alle 11:18 sul giornale del 07 giugno 2016 - 484 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axNb





logoEV