Crimini di guerra: assolto il presidente ivoriano Gbagbo

Laurent Gbagbo 15/01/2019 - La Corte penale internazionale dell'Aia ha assolto dalle accuse di crimini di guerra l'ex presidente della Costa d'Avorio Laurent Gbagbo, ordinandone la scarcerazione.

Gbagbo era accusato di aver commesso crimini di guerra e contro l'umanità nei mesi successivi alle contestate elezioni dell'ottobre 2010. Il presidente ivoriano aveva contestato la vittoria di Alassane Ouattara e rifiutato di cedere il potere.

Nei cinque mesi successivi ci furono violenti scontri tra le forze di Gbagbo e del suo rivale, che provocarono 3mila morti e 500mila sfollati. Nel marzo del 2011 venne arrestato nel bunker del palazzo presidenziale dalle forze delle Nazioni Unite e dai combattenti sostenitori di Ouattara.

Gbagbo è stato il primo capo di stato a essere sottoposto a un processo da parte della Corte penale internazionale.






Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2019 alle 18:10 sul giornale del 16 gennaio 2019 - 402 letture

In questo articolo si parla di attualità, costa d'avorio, crimini di guerra, marco vitaloni, articolo, corte penale internazionale, Laurent Gbagbo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3ju