Ferrovie: prosegue la rivoluzione leggera dei trasporti. Melasecche: ”Nuovi collegamenti intelligenti per far cadere vecchi schemi sull’isolamento dell’Umbria"

melasecche 2' di lettura 08/07/2020 - “Si va completando la riorganizzazione generale dei collegamenti veloci dall’Umbria per i principali hub del Paese. Un vero e proprio piano industriale che la nuova giunta regionale sta attivando, basato su continue razionalizzazioni”.

E’ quanto afferma l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Enrico Melasecche, presentando alcune delle novità che sono state introdotte nel trasporto ferroviario umbro.

Dal 3 luglio infatti, due corse regionali veloci, con orari opportunamente rimodulati, collegheranno Perugia – Firenze in 1 ora e 50 minuti circa, rendendo possibile raggiungere Milano Centrale in sole 4 ore e Torino in poco più di cinque ore. “L’abbiamo chiamata la politica degli “smart links” – ha sottolineato Melasecche -, i collegamenti intelligenti, massimo risultato senza aumento dei costi”.

Partendo con RV 1620 alle 10.04 dalla stazione di Fontivegge, sarà possibile arrivare a Firenze in tempo utile per proseguire verso Milano con FR9310 delle 12:10, con arrivo nel capoluogo lombardo alle 14.05 e nel capoluogo piemontese alle 15.20. Tempi di viaggio competitivi anche rispetto all’auto, che sul percorso Perugia – Firenze, in condizioni ottimali di traffico, sarebbero comunque superiori a quelle del treno regionale.

Al rientro con FR9543, in partenza da Torino PN alle ore 13:00 e da Milano Centrale ore 14:10, sarà possibile arrivare a Firenze in tempo utile per proseguire verso Perugia con treno RV 1619 in partenza da Firenze alle 16.14 e arrivo a Perugia alle 18.05 (in tre ore e 55 minuti).

Particolarmente significative sono le riduzioni dei tempi di viaggio che vedono la combinazione RV 1619 RV 2489 Firenze S.M.N 16:14 – Spoleto (19;11) con cambio a Perugia.

Spoleto, per esempio, potrà essere raggiunta da Firenze in sole 2 ore e 57 minuti (53 minuti in meno rispetto alla precedente soluzione di viaggio), Foligno in sole 2 ore e 40 minuti (19 minuti in meno) e Assisi in sole due ore e 24 minuti (14 minuti in meno).

“Quindi nuove opportunità per i cittadini umbri, non solo perugini – prosegue l’assessore Melasecche -, poiché tali soluzioni di viaggio sono fruibili anche da Spoleto/Foligno/Assisi /Bastia. Applicando criteri di massima razionalità ed economicità si stanno insomma ridisegnando i nuovi collegamenti dell’Umbria. Una rivoluzione leggera ma di assoluta utilità che riduce sempre più i tempi di percorrenza per abbattere l’isolamento della nostra regione. Ed a questi nei prossimi anni seguiranno ulteriori velocizzazioni grazie ai lavori in corso sulla tratta Foligno-Terontola (24 minuti in meno) e ai nuovi complessi veloci (oltre 200 km/ora), che Trenitalia dovrà fornirci nel 2021 e nel 2022 che consentiranno ulteriori vantaggi. Come suol dirsi ‘work in progress’ – ha concluso Melasecche - con la giusta fermezza e gli obiettivi ben chiari nel piano industriale della nuova giunta”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2020 alle 11:43 sul giornale del 09 luglio 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, gubbio, perugia, foligno, orvieto, città di castello, umbria, assisi, terni, spoleto, regione umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bp6N