Al via le celebrazioni delle solennità di Santa Chiara e del patrono San Rufino. Il Vescovo: "La festa dei nostri Santi sia momento di ripartenza per Assisi"

2' di lettura 07/08/2020 - "Dopo questo lungo periodo di pandemia la città sta tentando di ripartire e la solennità dei nostri santi, Chiara e Rufino, sia un momento di condivisione, di preghiera, di vera comunità. Solo insieme, guidati dallo Spirito e accompagnati dalla preghiera, la città può davvero rinascere dal punto di vista spirituale e sociale".

Lo afferma il vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, monsignor Domenico Sorrentino alla vigilia della solennità di Santa Chiara e quella di San Rufino, patrono di Assisi e della diocesi, che ricorrono rispettivamente l'11 e il 12 agosto. Per quanto riguarda la festa di Santa Chiara, come da programma, la novena delle ore 17,30 con la santa messa e i vespri presieduti dai Frati minori della Fraternità di Loreto, nella Basilica dedicata alla Santa, si concluderanno domenica 9 agosto. Lunedì 10 agosto alle ore 17,30 i primi vespri e la santa messa della solennità saranno presieduti, sempre nella Basilica di Santa Chiara, dal vescovo Sorrentino.

Alle ore 21 nel Santuario di San Damiano si terrà la veglia di preghiera nel transito di Santa Chiara. Nel giorno della solennità, nella Basilica di Santa Chiara, sono previste diverse celebrazioni a partire dalle ore 8,00 con la messa conventuale che sarà presieduta da padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di San Francesco in Assisi. Alle ore 11,00 la concelebrazione solenne sarà presieduta dal presidente della Conferenza episcopale umbra, monsignor Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia e animata dal Coro dei "Cantori di Assisi". Nel pomeriggio, alle ore 17,30, i secondi vespri e la santa messa nel transito di Santa Chiara saranno presieduti da padre Francesco Piloni, ministro provinciale dei frati minori dell'Umbria. Per la solennità di San Rufino, patrono di Assisi e della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino, le celebrazioni in cattedrale inizieranno martedì 11 agosto con la veglia di preghiera, la processione e la benedizione della città da parte dal vescovo. Seguirà una festa in piazza San Rufino, antistante la cattedrale, a cura della Nobilissima Parte de Sopra. Mercoledì 12 agosto sono previste la santa messa delle ore 8 e la concelebrazione solenne delle ore 11 presieduta dal vescovo monsignor Sorrentino. Un'altra santa messa è prevista alle ore 18, mentre alle ore 21 sempre in cattedrale si terrà il concerto in onore del Santo patrono, a cura della Cappella musicale di San Rufino.

Le celebrazioni di lunedì 10 agosto alle ore 17,30, martedì 11 agosto alle ore 11 e mercoledì 12 agosto alle ore 11 agosto saranno trasmesse in diretta dall'emittente Maria Vision (in streaming all'indirizzo https://www.mariavision.it/maria-vision-italia e al canale 602 del digitale terrestre) e sulla pagina Facebook Diocesi Assisi-Nocera-Gualdo.


dalla Diocesi di Assisi - Nocera Umbra - Gualdo Tadino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2020 alle 12:06 sul giornale del 08 agosto 2020 - 206 letture

In questo articolo si parla di attualità, gualdo tadino, assisi, gualdo, diocesi di assisi, Nocera, comunicato stampa, Nocera Umbr

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsO9





logoEV