Deruta: sequestrati e malmenati durante la rapina, c'è un arresto

1' di lettura 28/09/2020 - I Carabinieri della Compagnia di Todi avviarono immediate indagini a seguito della rapina consumatasi a Deruta il 19 luglio 2020, nel corso della quale i due proprietari di casa e la figlia trentenne furono sequestrati e malmenati dagli uomini che si erano introdotti nella loro villetta di Deruta con il volto travisato.

Per il grave fatto i militari, nei giorni scorsi, hanno eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Spoleto, traendo in arresto un quarantenne residente a Perugia, ritenuto presunto responsabile del fatto, che è stato ristretto presso il carcere di Capanne, dove il G.I.P. ha convalidato il provvedimento dopo l’interrogatorio di garanzia.

Nel medesimo contesto investigativo sono state effettuate perquisizioni a carico di soggetti che possono avere avuto un ruolo nella commissione del medesimo reato.

Le indagini da parte dei Carabinieri proseguono per giungere all’identificazione di altri soggetti coinvolti nella commissione del grave delitto.






Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2020 alle 13:41 sul giornale del 29 settembre 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bw07





logoEV